Glossario degli stili di birra

Ale – Birre che risaltano per il sapore fruttato dovuto alla fermentazione a temperature moderatamente elevate.

Alt – Questo termine, che in tedesco significa “antico”, viene associato a una tipologia di ale di colore ramato e sapore pulito, caratteristica di Dusseldorf.

Barley wine – Termine inglese utilizzato per designare una ale molto forte, servita solitamente a temperatura ambiente.

Berliner Weisse – Birra di grano a bassa gradazione, prodotta a Berlino. E’ ideale da degustare durante la stagione estiva; va servita a 7-10°C, con sciroppo di lampone.

Bière de Garde – Tipo di birra prodotto in Francia, in particolare nel nordovest. Appartiene alla famiglia delle ale. Si serve a temperatura di cantina (tra i 10 e i 13°C).

Birra Bianca – Nome generico della birra di grano. Viene servita fredda, come bevanda da dessert.

Birra Scura – Termine utilizzato prevalentemente per le birre scure di Monaco di Baviera. In Italia si indicano col termine “scure” tutte le birre il cui colore va dall’ambrato carico al nero.

Bitter – Ale secca di tipo britannico, servita spesso alla spina nei pub. Va bevuta a circa 12-13°C.

Bock – Forte lager, ottima per riscaldarsi a fine inverno. Di colore vario, si serve a non meno di 9°C, in un boccale di ceramica.

Brown Ale – In Gran Bretagna ne esistono due tipi, che differiscono per il grado di dolcezza. Entrambi si sposano bene con dolci e noci.

Cream Ale – Ale a bassa gradazione, dolciastra e dorata, fabbricata negli Usa. Si serve tra i 7 e i 10°C.

Doppelbock – Bock “doppia”. Tipo di lager eccezionalmente forte, associato alla Baviera. Ha un sapore molto ricco. Si serve a 10°C.

Export – In Germania questo termine definisce una lager più secca di quella di Monaco, meno luppolata di una pilsner e comunque più forte di entrambe. Ottima con insalate, pesce e pollo. Si serve a 8-9°C.

Faro – Versione più dolce della belga lambic. Bevanda ristoratrice da metà pomeriggio o prima serata. Si serve a temperatura di cantina.

Framboise o Frambozen – Lambic di lamponi. Adatta per le occasioni eleganti, si serve leggermente fredda, in un bicchiere tipo flute.

Gueuze – Si tratta di un lambic aromatizzato. Spumeggiante, vinosa e penetrante. Nel suo paese, il Belgio, si serve a temperatura di cantina.

Imperial (o Russian) Stout – Stout dal gusto ricco, molto forte, dal sentore di ribes bruciato. Da degustare come bicchiere della staffa. Si serve a temperatura ambiente.

India Pale Ale – Pale ale di tipo super-premium, molto fruttata e luppolata. Ale fatta essenzialmente per le truppe inglesi di stanza in India (più alcolica ed amara). Si serve a 13°C.

Kolsch – Ale dorata, delicata, secca e leggermente fruttata, prodotta nei dintorni di Colonia. Ottima come aperitivo e digestivo. Si serve tra gli 8 ed i 9°C.

Lager – In alcuni paesi il termine lager si riferisce alle birre più comuni. In generale, qualunque birra a fermentazione bassa è una lager.

Lambic – Birra Belga a fermentazione spontanea. Si serve preferibilmente a temperatura di cantina.

Light Ale – Indica, in generale, una bitter ale scura a bassa gradazione, anche se non si tratta affatto di una birra ipocalorica.

Mainbock – Birra bock prodotta per celebrare la primavera. Di solito è chiara e di qualità super-premium.

Marzen – Lager ad alto contenuto di malto, a gradazione medio-alta e di colore pieno. E’ legata alla fine di settembre e all’Oktoberfest.

Mild – Termine inglese per una ale poco luppolata, generalmente a bass agradazione e spesos scura. Si serve normalmente alla spina, nei pub, a tempertaura di cantina.

Munchener – I birrai di Monaco di Baviera producevano tradizionalmente lager scure, dal sapore speziato e caffeinato. Attualmente la città produce anche una vasta gamma di lager chiare.

Old Ale – In Gran Bretagana una ale scura a gradazione media, che si consuma d’inverno.

Pale Ale – Ale di colore ambrato e sapore fruttato tipica dell’Inghilterra. Si serve a 13°C.

Pilsner, Pilsener o Pils – Classica lager chiara super-pemium, dal bouquet fiorito e fragrante, sapore delicato e finitura luppolata elegante. Tale denominazione viene attribuita a qualsiasi lager chiara e secca o di media gradazione.

Porter – Birra scura, quasi nera, secca e fruttata, a fermentazione alta, tipica di Londra. Si serve a 13° C.

Premium – Termine che identifica le birre di qualità superiore alla media. Si chiamano super-premium quando raggiungono l’eccellenza.

Saison – Ale estiva di gradazione media, altamente rinfrescante e vagamente acida (Belgio). A volte stagionata con spezie ed erba.

Scotch Ale – Ale scozzese, molto maltosa, Si serve a 13°C, dopo il pranzo. In altri paesi questa denominazione identifica birre robuste.

Stout – Birra a fermentazione alta e quasi nera. La stout inglese è spesso dolce.

Trappista – Ale forte, fruttata, con sedimento, preparata dai monaci trappisti in Belgio e nei Paesi Bassi. Si serve a temperatura ambiente.

Vienna – Lager dolciastra, in cui si avverte il sentore del malto. Ha colore rosso ambrato. Era prodotta originariamente a Vienna.

Weizenbier – Come weissbier e wisse, è un termine tedesco utilizzato per le birre di grano chiare.

Share