< Glossario della Birra

Malt Liquor

“Liquore di malto”, è la denominazione con cui negli USA vengono qualificate le lager più forti. Non si tratta dunque di una specifica tipologia birraria, bensì di una versione piuttosto forte della normale lager americana. Il limite di alcol varia da stato a stato (5,3-6%); e, in qualcuno di essi, i prodotti con tenore alcolico superiore al 5% devono presentare la dicitura “Malt Liquor” sull’etichetta.
Si tratta, in altri termini, di bevande che vorrebbero essere un prodotto forte a buon mercato. Non sono infatti a base di malto d’orzo; ma vengono realizzate con cereali non sottoposti a maltaggio, meno costosi, e a volte contengono non pochi zuccheri più economici. Spesso si ottengono aggiungendo a birre leggere di mais enzimi e tanto zucchero per favorire lo sviluppo di alcol. Ne risultano bevande dal corpo leggero e dallo scarso contenuto di luppolo; mentre il gusto si avvicina più a quello delle ale che non delle lager. Ovviamente vanno servite ghiacciate.

Glossario della Birra tratto da Il mondo della birra di Antonio Mennella, Meligrana Editore.