Kräusen/Kräusenbier

Una tecnica tradizionale di carbonazione (dal tedesco kräuseln “increspare”) è quella di aggiungere (kräusening), durante la maturazione, un piccolo dosage di zuccheri di malto non fermentati (kräusen) alla vasca di condizionamento. Il mosto fresco fermenta con impeto. L’anidride carbonica, prodotta naturalmente in tale rifermentazione, rende frizzante la birra. E questa birra, che non viene filtrata, prende il nome di kräusenbier. La moderna alternativa industriale consiste invece nell’immissione artificiale di anidride carbonica. Vedi Addizionato.

Pinta Medicea

Pinta Medicea

La Redazione di Pinta Medicea. Birra artigianale, birra di qualità, birra italiana e cultura birraria. Network di eventi e comunicazione birraria.