Villaggio della Birra 2022: birrifici, programma, tutto quello che c’è da sapere

Dal 9 all’11 settembre torna il Villaggio della Birra 2022 in una location inedita. Dopo il suggestivo tendone da circo nella campagna toscana della volta scorsa, infatti, quest’anno si celebra la 16° edizione del festival al Parco dell’Acqua di Rapolano Terme [scheda evento]. Il Villaggio della Birra è il festival birrario italiano più antico, dove i birrifici “espositori” accedono solo per invito dell’organizzazione (il patron è Gianni Tacchini) e dove si trovano dietro alle spine i birrai in carne e ossa e birre artigianali da tutto il mondo.

Nella prossima edizione l’elenco degli ospiti che ci attendono è impressionante, così come il programma e i laboratori di approfondimento. Il Villaggio è una grande festa dove si ritrovano gli amici, si bevono tante ottime birre artigianali (spesso introvabili altrove), si conoscono i birrai, si mangia roba tipica e c’è tanta musica.

Comunicato stampa con il programma

Il Villaggio della Birra, il più longevo festival birrario italiano, celebrerà la sedicesima edizione al Parco dell’Acqua di Rapolano Terme dal 9 all’11 settembre 2022.

Dalla prima edizione nel 2006 in un angolo sperduto della Val d’Arbia (Bibbiano, Buonconvento) è sempre stato un vero e proprio Festival non una semplice fiera, nato per celebrare la nostra amicizia con molti birrai belgi e poi allargatosi anche agli altri birrai, come succede con le amicizie vere. Dopo l’edizione dello scorso anno caratterizzata dalle restrizioni Covid stiamo preparando una celebrazione di questo mondo che posa i piedi nelle tradizioni e nelle sperimentazioni.

Ogni mastrobirraio con la propria filosofia produttiva, con le proprie birre più o meno estreme, intriganti, piacevoli, scostanti, tutte legate da un medesimo trait d’union: la birra artigianale di qualità.

I birrifici

  • Belgio: Brasserie de la Mule /Brasserie de Blaugies/ Brasserie de Cazeau /Brasserie de la Senne /Brouwerij De Ranke /Brasserie Fantome / Brouwerij De Glazen Toren / ‘t Hofbrouwerijke / De Dolle Brouwers /Hof ten Dormaal / La Source Beer Co
  • UK: Cloudwater Brew Co / Vibrant Forest Brewery
  • Croazia: The Garden Brewery
  • Estonia: Pühaste Brewery / Põhjala Brewery
  • Olanda: Brouwerij KEES / Kaapse Brouwers / Tommie Sjef
  • Norvegia: 7 Fjell Bryggeri
  • Stati Uniti: Monkish Brewing Co.  / Sante Adairius Rustic Ales  / Private Press Brewing  / Casita Brewing Company
  • Svezia: All Inn Brewery/ Brewski / Poppels Bryggeri
  • Danimarca: Beer Here
  • Spagna: Màger
  • Italia: Ritual Lab /BAD – Birrificio Agricolo La Diana / La Stecciaia Birrificio Agricolo Bio/ Birrificio Porta Bruciata /Siemàn / Birrificio L’Olmaia / Birrificio WAR /Edit / Monpiër de Gherdëina/ Birrificio Menaresta

Laboratori di degustazione

Sabato 10 Settembre

  • Ore 14:30. In ricordo di Armand Debelder avremo ospite Karel Goddeau della Geuzestekerij De Cam di Gooik (Belgio) uno dei più apprezzati birrai del Pajottenland. Lorenzo Kuaska Dabove padrone di casa;
  • alle 17:00 insieme a Marc Limet (Kerkom Brouwerij), Marc Bereins (Loterbol Brouwerij) e Marta Resmini (Brasserie de la Senne) Kuaska condurrà un laboratorio focalizzato sulla Versnijbier o Mengbier antica usanza dei birrai belgi, bruxellesi e fiamminghi in particolare, di tagliare l’ostico lambic con birre ad alta fermentazione per creare una birra più fruibile ma che, al tempo stesso, avesse ben presenti alcune caratteristiche del lambic.

Domenica 11 Settembre

  • Alle 12:30 Luca Giaccone (curatore, fin dalla prima edizione, della Guida alle birre d’Italia pubblicata da Slow Food Editore) ci accompagnerà in un bel percorso sul “modo italiano” di fare sour;
  • alle 14:30 una esclusiva chiacchierata e bevuta insieme ai birrai d’oltreoceano presenti al Villaggio e Kuaska;
  • alle 17:00, sempre Lorenzo Kuaska Dabove affiancherà Jef Van den Steen (scrittore, storico e birraio) in un laboratorio dove faremo un viaggio nel mondo delle birre trappiste belghe (Orval, Westmalle e Westvleteren)

Per i laboratori prenotazioni obbligatoria a questo link.

Sabato alle 18:00 moderata da Simone Cantoni,  una Tavola Rotonda pubblica sullo “Scrivere di Birra”

Musica

  • Venerdì 9 settembre in collaborazione con Birranthology Extravaganza Beer Festival saranno sul palco The Bone Machine (un misto di oscuro e disperato Rock’n’roll / Rockabilly dei 50’s  e primi 60’s,  mescolato col Garage, il Blues, il Punk, lo Psychobilly) di seguito da un Dj set con Joe Delirio.
  • Sabato 10 Settembre. Ad aprire la serata i toscanissimi Mr. Bison. Un power trio Stoner Rock con una formazione tutta particolare: due chitarre e una batteria. Seconda band della serata saranno i Black Rainbows un trio anche in questo caso, ma di origine capitolina con sonorità stoner/psych/fuzz rock di settantiana memoria. Giudicati una delle migliori band europee di Heavy stoner rock, hanno aperto grandi concerti, per citarne uno, quello degli Airbourne.
  • Domenica 11 Settembre. Giöbia. Tra le band più significativi della scena acid rock internazionale porteranno sul palco del Villaggio sonorità Progressive e Psicadeliche. Le melodie uniche di questo quartetto milanese ci porteranno in un mondo in cui i confini della realtà non sono più definiti e tutto può succedere.

Come Funziona il villaggio della Birra 2022

Acquistando il bicchiere del Festival e uno o più gettoni i visitatori potranno compiere un percorso tra le birre artigianali spiegate e raccontate da chi le produce. Il costo della birra quindi è a gettoni acquistabili all’ingresso del Festival (o in prevendita) e varierà a seconda della birra scelta.

Accanto alla birra l’altro grande protagonista da sempre del Villaggio è il cibo di qualità, declinato nelle sue tante sfumature, preparato e proposto da “attori” diversi.

Per mangiare e bere è quindi necessario acquistare i gettoni alle casse (o in prevendita) ed il numero dei gettoni varierà a seconda del piatto scelto.

Start Pack e gettoni acquistabili in prevendita a questo link.

Not Just A Festival

Il Villaggio evento a 360°

Dal 2008 il Villaggio della Birra è una tappa del Campionato Nazionale Homebrewers organizzato da MoBi Movimento Birrario Italiano e anche quest’anno la giuria, presieduta da Lorenzo Dabove (Kuaska), l’11 settembre si riunirà per proclamare il vincitore del Tredicesimo Concorso HB al Villaggio. Primo premio un impanto all-in-one da 45lt offerto da BrewTaurus.

Gli Amici del Toscano, come da tradizione, saranno presenti con un loro Corner dove azzardare un abbinamento tra Sigari&Birra.

 

Con il Patrocinio e Collaborazione del Comune di Rapolano Terme. Con il Patrocinio di Visit Flanders. Manifesto di Elena Bonaccini.

Ulteriori dettagli, aggiornamenti e programma completo su villaggiodellabirra.com.

 

 

 

Share

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 scrivo di birra su questo blog e ne gestisco le varie emanazioni social. Sono docente e giudice in concorsi birrari da un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.