IGA Beer Challenge 2022: premiate le migliori birre artigianali in stile IGA

Finalmente sono stati resi pubblici i vincitori del concorso IGA Beer Challenge 2022 che si era tenuto lo scorso Ottobre a Torino, con una giuria di primissimo ordine, una location unica e un’organizzazione attenta e precisa in ogni dettaglio. È la seconda edizione del contest internazionale dedicato alle birre artigianali in stile Italian Grape Ale.

Le IGA sono birre che contengono una percentuale di uva, mosto o mosto cotto. Sono birre che hanno un piede nel mondo del vino e che nel nostro Paese hanno trovato una rapida diffusione. Quindi nulla di cui stupirsi se è nato proprio in Italia il primo concorso internazionale dedicato a queste “birre ibride” che celebrano l’incontro tra la birra e il vino.

Oggi il “SIMEI – Salone Internazionale Macchine per Enologia e Imbottigliamento” presso la Fiera di Milano ha ospitato la premiazione. L’IGA Beer Challenge 2022 ha registrato l’iscrizione di oltre 100 birre non solo italiane. I 18 giudici internazionali, coordinati da Alessandra Agrestini, hanno individuato le 3 migliori produzioni in ognuna delle 4 categorie previste dal regolamento del concorso, più le menzioni e i premi speciali. Vediamo le quattro classifiche:

Cat. 1 – Italian Grape Ale non acide, bassa gradazione alcolica (minore o uguale al 7%)

1. Prima classificata: Regola Aurea di Alveria (Sicilia).
2. Seconda classificata: Vineyard di Birra Gaia (Lombardia).
3. Terza classificata: La Baronz 2022 di An.Gi.Bi. (Sicilia).

• Menzione d’onore: Inevitabile di Sei Terre / Birrificio Lyon (Veneto).
• Menzione d’onore: IGA di Birrificio Quattro Venti (Abruzzo).

Cat. 2 – Italian Grape Ale non acide, alta gradazione alcolica (superiore al 7%)

1. Prima classificata: Monogram di Birra dell’Eremo (Umbria).
2. Seconda classificata: Selva di Birra dell’Eremo (Umbria).
3. Terza classificata: Genesi di Birra dell’Eremo (Umbria).

• Menzione d’onore: Naviga di Birra Le Corti di Porana (Lombardia).

Cat. 3 – Italian Grape Ale acide, bassa gradazione alcolica (minore o uguale al 7%)

1. Prima classificata: Nature Terra 2019 di Microbirrificio Opperbacco (Abruzzo).
2. Seconda classificata: Nature Terra Cataldi Madonna 2021 di Microbirrificio Opperbacco (Abruzzo).
3. Terza classificata: Nature Terra Cuvée di Microbirrificio Opperbacco (Abruzzo).

Cat. 4 – Italian Grape Ale acide, alta gradazione alcolica (superiore al 7%)

1. Prima classificata: Tèra Sour di Podere La Berta (Emilia-Romagna).
2. Seconda classificata: Selva Sour di Birra dell’Eremo (Umbria).
3. Terza classificata: Regola Zero di Alveria (Sicilia).

• Menzione d’onore: Nature Terra Passito 2020 di Microbirrifcio Opperbacco (Abruzzo).

Facciamo i nostri complimenti ad Alveria, Eremo, Opperbacco e Podere La Berta per i primi posti conseguiti. Inoltre complimenti speciali a Birra dell’Eremo e Opperbacco per aver dominato incontrastati rispettivamente la Cat 2 e la Cat 3.

Sono stati assegnati, inoltre, due premi speciali:

Premio “Easybräu-Velo – Best Italian Grape Ale” per la migliore IGA assoluta

  • Regola Aurea di Alveria (Sicilia)

Premio “Vini Buoni d’Italia” per la migliore espressione di un vitigno

  • La Rivolta 2020 di Chianti Brew Fighters (Toscana)

Trofeo assegnato da Vini Buoni d’Italia in collaborazione con Rastal per l’IGA che meglio ha saputo valorizzare le caratteristiche del vitigno autoctono utilizzato.

IGA Beer Challenge

L’IGA Beer Challenge – italiangrapeale.org –  è un progetto squisitamente italiano che mira alla promozione del made in Italy attraverso le eccellenze di uno stile birrario che unisce la grande creatività dei birrai nazionali al territorio dei nostri vitigni. Il concorso è organizzato dall’Associazione FoodAround, My Personal Beer Corner e Cronache di Birra, con la partecipazione di Vinibuoni d’Italia. L’edizione 2022 è realizzata in collaborazione con l’Associazione Piazza dei Mestieri, MWM Montalti Worlwide Moving e Val Vetri e grazie al contributo di GAI Macchine Imbottigliatrici, Easybräu-Velo, Foss, Right Beer, Rastal e SIMEI.

Share

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 scrivo di birra su questo blog e ne gestisco le varie emanazioni social. Sono docente e giudice in concorsi birrari da un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *