Concorsi Unionbirrai: nuova collaborazione con il mondiale della birra senza glutine e il Best Bio Beer

Unionbirrai inizia una nuova collaborazione con il World Gluten Free Beer Award, il premio ideato da Alfonso del Forno di Nonsologlutine e cresciuto negli anni fino ad arrivare a 9 edizioni. Unionbirrai è l’associazione di categoria dei piccoli birrifici indipendenti, organizza Birra dell’Anno più BdA Christmas Edition e adesso accoglie fra i suoi concorsi l’edizione 2022 del mondiale della birra senza glutine e il Best Bio Beer, le cui premiazioni avverranno il 9 settembre al Sana di Bologna.

Che cosa sono il World Gluten Free Beer Award e il Best Bio Beer?

World Gluten Free Beer Awardwww.wgfba.com – è un premio creato da Alfonso Del Forno nel 2013 per Nonsologlutine e che si è evoluto molto nel tempo. È l’unico concorso al mondo dedicato esclusivamente alle birre senza glutine con 6 categorie in cui è possibile iscrivere le birre (di seguito il comunicato con i dettagli).

Anche Best Bio Beerwww.bestbiobeer.com – è una creazione di Alfonso. Nel 2020 c’è stata la prima edizione, legata solo alle birre senza glutine. Da quest’anno è indipendente dall’altro concorso ed è esteso a tutte le birre artigianali biologiche esistenti sul mercato internazionale. Nel Best Bio Beer si giudicano le birre in funzione delle categorie di Birra dell’Anno, quindi le singole birre iscritte dovranno dichiarare a quale categoria appartengono, così la giuria darà un voto singolare sulla birra. Le tre birre col punteggio più alto comporranno il podio.

 

bicchieri e logo Unionbirrai

Comunicato stampa

(Milano, 8 agosto 2022) – Unionbirrai avvia una nuova collaborazione che punta alla valorizzazione della birra artigianale diventando partner dell’edizione 2022 del World Gluten Free Beer Award, mondiale della birra senza glutine. Giunto alla nona edizione, il WGFBA viene accolto fra i concorsi a cura dell’associazione di categoria dei piccoli birrifici indipendenti che premiano le migliori birre artigianali, continuando ad evolversi e seguendo la crescita esponenziale del mercato delle birre senza glutine su scala internazionale.

La novità di quest’anno è proprio la partnership con Unionbirrai, che ne determina un cambiamento radicale nella partecipazione al concorso, che da questa edizione ammetterà la partecipazione solo di birre artigianali, ovvero, per quelle non italiane, di birre non pastorizzate e microfiltrate. Come già nella precedente edizione, le categorie del mondiale della birra senza glutine sono sei, confermando il WGFBA come l’unico concorso al mondo sulle birre senza glutine ad avere una struttura dettagliata.

  • Categoria A: bassa fermentazione – bassa gradazione alcolica (<5,5%);
  • Categoria B: alta fermentazione – bassa gradazione alcolica (<5,5%);
  • Categoria C: bassa e alta fermentazione – alta gradazione alcolica (≥5,6%);
  • Categoria D: bassa e alta fermentazione – luppolate (Ipa, Apa, Aipa, Neipa, etc…);
  • Categoria E: bassa e alta fermentazione – birre scure (stout, porter, dark lager, etc…);
  • Categoria F: bassa e alta fermentazione – birre speziate e speciali.

1.4. I birrifici devono indicare in quale categoria iscrivere i prodotti partecipanti.

Giuria

2.1. La giuria sarà composta da Unionbirrai Beer Tasters (UBT), giornalisti ed esperti del settore.

2.2. I giudici lavoreranno alla cieca. Saranno segnalati solo lo stile d’ispirazione, il grado alcolico e particolari speziature e aromatizzazioni se indicate nelle note dai birrifici.

Criteri di giudizio

3.1. La massima valutazione che una birra può ottenere è di 60 punti per ogni giurato;

3.2. Lo stile non sarà rilevante ai fini della votazione. Si richiede però la dichiarazione dello stile d’ispirazione al fine della corretta degustazione della birra da parte dei membri della giuria.

Vincitori

4.1. La giuria redigerà una classifica con i primi tre classificati per ogni categoria, più le eventuali menzioni;

4.2. I vincitori saranno premiati a Bologna, durante la manifestazione Sana, all’interno dell’area Unionbirrai/CIA, il giorno 9 settembre 2022.

Costo di partecipazione

5.1. L’iscrizione al concorso, comprensivo della prima birra, è di € 90,00 fino al 5 agosto 2022 (€ 110,00 dal 6 al 31 agosto 2022);

5.2. Per ogni birra successiva alla prima, il costo è di € 60,00 fino al 5 agosto 2022 (€ 80,00 dal 6 al 31 agosto 2022);

5.3. Ai soci Unionbirrai è riservato uno sconto in fattura pari al 10%.

Modalità di iscrizione

6.1. L’iscrizione deve essere eseguita con la compilazione del form di partecipazione;

6.2. Dopo la ricezione del modulo d’iscrizione, sarà emessa fattura per le birre iscritte al concorso;

6.3. Il pagamento della fattura confermerà l’iscrizione al concorso.

Consegna delle birre

7.1. Per ogni birra partecipante dovranno essere spedite 6 bottiglie da 33cl (o bottiglie per un contenuto equivalente);

7.2. Le bottiglie dovranno essere consegnate da mercoledì 24 agosto a venerdì 2 settembre 2022;

Altra novità è l’indipendenza del premio Best Bio Beer, che nelle ultime due edizioni premiava le migliori birre senza glutine biologiche, ma da quest’anno è esteso a tutte le birre biologiche artigianali presenti sul mercato, italiane e straniere, rafforzando anche la partnership con Bologna Fiere e Sana – Salone internazionale del biologico e del naturale.

Le premiazioni di WGFBA e Best Bio Beer si terranno il 9 settembre 2022 proprio al Sana di Bologna nell’area che ospiterà Unionbirrai e CIA – Agricoltori Italiani. Il termine ultimo per le iscrizioni ad entrambi i concorsi è fissato per il 31 agosto 2022. Tutte le informazioni e le iscrizioni sono sui siti ufficiali: www.wgfba.com e www.bestbiobeer.com.

 

Share

Pinta Medicea

La Redazione di Pinta Medicea. Birra artigianale, birra di qualità, birra italiana e cultura birraria. Network di eventi e comunicazione birraria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.