Terminati gli assaggi della prima edizione dell’IGA Beer Challenge, il concorso internazionale dedicato alle produzioni a cavallo tra il mondo della birra e quello del vino

Le migliori Italian Grape Ale saranno annunciate sabato 13 novembre nel corso della cerimonia di premiazione presso GAI Macchine Imbottigliatrici a Ceresole d’Alba (CN) trasmessa anche in diretta streaming

Comunicato stampa

Si sono tenuti nella giornata di sabato 9 ottobre presso l’Associazione Piazza dei Mestieri di Torino gli assaggi dell’IGA BEER CHALLENGE, il concorso internazionale dedicato alle Italian Grape Ale. Con questa espressione si intendono le produzioni brassicole accomunate dalla particolarità di prevedere l’uva come elemento caratterizzante tra i suoi ingredienti: una specialità emersa in tempi relativamente recenti, di cui i birrifici italiani sono diventati i maggiori esponenti.

L’iniziativa, alla sua prima edizione, ha ottenuto un successo straordinario. Sono state registrate al contest 123 Italian Grape Ale provenienti da 66 diversi birrifici, alimentando interesse anche a livello internazionale con iscrizioni provenienti addirittura dal Canada e dal Brasile. Le birre partecipanti sono state divise in quattro categorie e valutate da una giuria composta da 18 esperti italiani e stranieri, coordinati dal Presidente Alessandra Agrestini, che vanta numerose partecipazioni nei più prestigiosi concorsi birrari del mondo.

I risultati dell’IGA Beer Challenge 2021?

Per i risultati dell’IGA Beer Challenge occorrerà attendere sabato 13 novembre 2021, quando saranno svelati nel corso dell’esclusivo evento di premiazione, su invito, in programma presso la sede di GAI Macchine Imbottigliatrici di Ceresole d’Alba (CN) che è anche main sponsor di tutta l’iniziativa. Sarà possibile seguire la cerimonia di premiazione anche online grazie alla diretta in streaming web organizzata grazie al supporto tecnico di MoreNews e degli altri media partner Dissapore, Travel-Eat e Malto Gradimento.

L’IGA Beer Challenge è un’iniziativa promossa dal “Progetto IGA – Quando la Birra incontra l’Uva” e organizzata da Associazione FoodAround, My Personal Beer Corner, Cronache di Birra e Atlante dei Birrifici Italiani, con la partecipazione di Vini Buoni d’Italia. Il concorso nasce per promuovere la tipologia delle Italian Grape Ale come stile birrario legato alla cultura brassicola italiana, fornire strumenti per la crescita qualitativa della tipologia e della produzione brassicola in generale, diffondere la conoscenza delle IGA e della cultura birraria, guidare i consumatori all’acquisto delle IGA individuando i prodotti più meritevoli, creare un ambiente di confronto per i birrai, stimolando lo scambio di informazioni e la cooperazione tra loro e favorire occasioni di incontro e scambio con altri settori legati a quello brassicolo.

Il premio è il cuore, il motore del Progetto IGA, un’idea ambiziosa che nasce con l’intento di promuovere il Made in Italy attraverso le eccellenze di uno stile birrario in grado di raccontare il territorio nel bicchiere, attingendo ad un patrimonio unico di vitigni che sono già protagonisti nel panorama internazionale, attraverso la realizzazione di una piattaforma che comprende la mappatura sempre aggiornata delle IGA, e delle realtà che le producono, oltre ad un vero e proprio progetto editoriale volto a far conoscere, sia agli appassionati che ai consumatori occasionali, tutte le novità e gli sviluppi legati a queste particolari produzioni brassicole grazie a rubriche, articoli ed interviste a cura dello staff e di esperti dei settori brassicolo e vitivinicolo con sconfinamenti anche nel mondo della ristorazione e del turismo enogastronomico. Ultimo step del progetto in ordine di realizzazione sarà rappresentato dagli eventi che saranno sia occasioni di promozione del progetto, partecipando ad appuntamenti di settore con un “Beer Corner” dedicato alle referenze del concorso, in particolare alle vincitrici del premio, sia momenti più ampi di promozione di questo stile birrario dedicati ai consumatori e agli operatori del settore.

Durante il week-end del contest sono state particolarmente apprezzate, dalla giuria internazionale e dall’organizzazione, le performance enogastronomiche di Maurizio Camilli, Residence Chef del Ristorante Piazza dei Mestieri, e del suo staff, la simpatia e la disponibilità di Riccardo Miscioscia, Mastro Birraio del Birrificio La Piazza, e non ultima la professionalità ed il supporto degli allievi del corso per Mastro Birraio dell’ITS Agroalimentare per il Piemonte.

Il concorso internazionale IGA Beer Challenge è realizzato in collaborazione con Beer Zone, Microbirrifici, Italy Beer Week, WhatABeer, PuroMalto, I Ristoranti della Tavolozza e Shrimp Creative Studio e grazie al contributo di TrovaBirre, Bici & Birra e Rastal.

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 scrivo di birra su questo blog e ne gestisco le varie emanazioni social. Sono docente e giudice in concorsi birrari da un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.