Da gennaio via ai 10 milioni di euro per la birra artigianale

Questo comunicato stampa esce a proposito, visto che da quando ho pubblicato l’articolo sulla riduzione delle accise ai piccoli birrifici, sto ricevendo molte domande su come si richiede il bonus. Indirizzo chiunque abbia questioni verso Unionbirrai, (anche se ho il sospetto che chi mi sta contattando non faccia parte dell’associazione, altrimenti chiamerebbe direttamente UB).

Comunque l’On. Chiara Gagnarli ha seguito il provvedimento fin dall’inizio e nel comunicato di oggi dà qualche dettaglio sui 10 milioni di euro di “indennizzi-covid” ai piccoli birrifici.

Apprendiamo che la richiesta potrà essere fatta dal 20 gennaio al 18 febbraio 2022, però non si sa ancora in che modo. Le modalità di richiesta del ristoro, infatti, verranno chiarite in un prossimo provvedimento del Ministero dello Sviluppo Economico.

Comunicato stampa di Chiara Gagnarli

AGRICOLTURA, GAGNARLI (M5S). DA GENNAIO VIA AI 10 MILIONI DI EURO DI RISTORI PER LA BIRRA ARTIGIANALE

28 dicembre – “Con la firma del decreto attuativo, si accinge a divenire operativo il fondo da 10 milioni di euro per ristori alle imprese produttrici di birra artigianale. Le risorse sono il frutto di un mio emendamento al Decreto Sostegni-bis, approvato la scorsa estate. L’agevolazione prevede un contributo a fondo perduto pari a 0,23 centesimi per ciascun litro di birra artigianale prodotta e presa in carico nel registro annuale di magazzino nel 2020 o nel registro della birra condizionata. Si potrà presentare domanda dal 20 gennaio al 18 febbraio 2022 ma sarà un successivo provvedimento del Ministero dello Sviluppo economico a stabilirne le modalità”. Lo dichiara la deputata Chiara Gagnarli, capogruppo M5S in commissione Agricoltura.

“Il comparto brassicolo italiano, dopo anni di fermento, a causa delle restrizioni per fronteggiare la pandemia ha subito un forte contraccolpo, con cali del volume d’affari pari anche al 90 per cento – aggiunge – A ciò abbiamo risposto con diverse misure di sostegno: esonero contributivo per 10 mensilità, ristoro sul calo di fatturato, 3,5 milioni di euro per le politiche di filiera e il finanziamento di impianti produttivi nonché con l’ulteriore riduzione delle accise in quest’ultima Legge di Bilancio, grazie ad un altro nostro emendamento approvato al Senato” conclude.

Pinta Medicea

La Redazione di Pinta Medicea. Birra artigianale, birra di qualità, birra italiana e cultura birraria. Network di eventi e comunicazione birraria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.