Veriflow, test di qualità rapidi e accurati per la produzione di birra artigianale

Analisi della birra in meno di 3 ore direttamente in birrificio grazie alla tecnologia di acquisizione della firma del DNA

Il grande Randy Mosher sostiene che sia compito di tutti i birrai analizzare costantemente la produzione delle birre per verificarne l’assenza di difetti e la coerenza qualitativa nel tempo.
Ciò è vero in particolare quando si parla dei piccoli birrifici, in cui è più facile perdere di vista certe priorità. Far uscire sul mercato una birra artigianale difettata è un danno enorme, non solo per il lotto sprecato, ma anche per la reputazione del marchio che, una volta compromessa, è difficilissimo risanare.

Dal lotto alla bottiglia: la tua birra fatta con sicurezza grazie a Veriflow®

Veriflow è lo strumento più veloce sul mercato per il monitoraggio dei difetti della birra e permette ai birrifici di migliorare il controllo qualità interno in ogni fase, anche senza un laboratorio di analisi vero e proprio.

Veriflow consiste in un kit semplice da preparare – meno di 10 min per fare il campione e di lettura dei risultati che permetterà a tutti, all’interno del birrificio, di utilizzarlo perfettamente dopo un minimo training – per testare, in max 3 ore,  i microrganismi:

  • Pediococcus e Lactobacillus resistenti al luppolo;
  • Microbi che producono Acido Lattico;
  • Megasphaera e Pectinatus;
  • Brettanomyces/Dekkera species;
  • Brettanomyces bruxellenis;
  • Saccharomyces diastaticus.

Una serie di test da eseguire direttamente in birrificio che riesce a diagnosticare le infezioni e i microrganismi di deterioramento che possono venir fuori in qualsiasi fase della produzione di birra artigianale.

Grazie a questo kit il birraio può contare su una diagnosi accurata che fa uso della tecnologia di acquisizione della firma del DNA. In particolare il kit Veriflow® riesce a:

  • prevenire l’elaborazione, l’imbottigliamento e le spedizioni a rischio;
  • consentire la tracciabilità fino al punto di contaminazione;
  • fornire il profilo di rischio dei microrganismi;
  • ridurre il rischio di ulteriori contaminazioni;
  • proteggere dal ritiro della birra contaminata;
  • proteggere il marchio del tuo birrificio.

Diagnostica della birra da BioMérieux

La soluzione Veriflow® è una creazione di BioMérieux, la multinazionale Francese – con una sede a Firenze Sud – che vanta una lunga tradizione di sviluppo di soluzioni diagnostiche innovative, sia per la salute dei pazienti (medicina), sia per quella dei consumatori (industria).

BioMérieux è leader mondiale della diagnostica in vitro, specializzata soprattutto nella lotta alle malattie infettive, alla prevenzione e alla terapia. Con tutto questo bagaglio di esperienza l’azienda ha deciso di concentrare le proprie forze anche sulla diagnostica delle bevande alcoliche ed in particolare sul monitoraggio dei microrganismi della birra e del vino.

Il contatto per informazioni:

David Pierattoni
bioMérieux | Business Development Manager Beer and Wine Adriatic Region
david.pierattoni@biomerieux.com
Mobile: +39 331 6823095
www.biomerieux.com

Francesca Morbidelli

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 scrivo di birra su questo blog e ne gestisco le varie emanazioni social. Sono docente e giudice in concorsi birrari da un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.