Saint John’s Bier Birra Artigianale

Tratto da La birra nel mondo, Volume IV, di Antonio Mennella-Meligrana Editore

Saint John’s Bier, Faicchio

Microbirrificio, in provincia di Benevento, nato nel 2000. Fu opera di due inglesi di nascita, i fratelli Gianni (responsabile della produzione) e Mario di Lunardo, con notevole esperienza accumulata all’estero e adeguatamente preparati dalla Eco Brew Tech, fornitrice dell’impianto.

Saint John’s Bier è sicuramente uno dei più grandi microbirrifici dell’Italia meridionale, su una superficie di 450 metri quadrati. Mentre, con un impianto da 20 ettolitri e con la preziosa acqua proveniente dalle falde del fiume Biferno, realizza più di mille ettolitri di birra all’anno.

La gamma in produzione è in prevalenza di fermentazione alta e ispirata alle classiche tipologie tedesche e belghe.

Le birre Saint John’s

La nuova linea “LA” Birra Artigianale di Saint John’s Beer.

Saint John’s Bier La Birra Artigianale Helles, helles di colore giallo paglierino con sfumature dorate e dall’aspetto nebuloso (g.a. 5,2%). Con una carbonazione molto elegante, la spuma bianca si rivela fine, compatta, cremosa e duratura. L’olfatto è abbastanza intenso, pulito e fresco: dal malto al caramello, dal lievito agli esteri, dai biscotti ai cereali, dal miele alla buccia d’arancia candita; e non senza un tocco acidulo e di luppolo fiorito. Il corpo medio tende al leggero, in una scorrevolissima consistenza acquosa. Il gusto sviluppa un delicato fruttato dolce, perfettamente tenuto in equilibrio dal sottofondo acido di lievito e amaro di luppolo a base di erbe. Il finale si propone in buona secchezza ripulente. La persistenza del retrolfatto è quasi sfuggente, pur nelle sue piacevoli sensazioni amarognole.

Saint John’s Bier La Birra Artigianale Kölsch, kölsch di colore giallo paglierino dorato e dall’aspetto velato (g.a. 5%). La carbonazione è piuttosto contenuta; la schiuma, di un bel perlaceo, sottile, cremosa e di lenta dissoluzione con un buon pizzo residuo sul vetro. Il bouquet olfattivo si esprime con piacevoli profumi floreali, erbacei, fruttati, speziati, che lasciano un minimo spazio anche a sentori di malto, paglia, grano, fieno, vaniglia. Il corpo, da leggero a medio, ha una consistenza pressoché acquosa. Nel gusto, lievi note di malto, frutta, pane, armonizzano con l’amaro di un luppolo pungente e la ruvidità di vegetali secchi. E, solo in prossimità del traguardo, si rileva un accenno di squilibrio, con l’infiltrazione di uno scabro erbaceo di taglio fresco. Al finale luppolizzato, asciutto e croccante, tiene dietro un retrolfatto con evanescenti impressioni di miele, nonché di prugne e mele fresche.

Saint John’s Bier La Birra Artigianale Märzen, oktoberfest/märzen di colore ambrato intenso con riflessi fulvi e dall’aspetto confuso (g.a. 5%). La carbonazione è da moderata a media; la schiuma, di un beige chiaro, ricca, compatta e stabile. L’olfatto, ai profumi di malto, caramello e tostature, aggiunge lievi sentori erbacei e fruttati. Il corpo medio tende al leggero, in una morbida consistenza cremosa. Il gusto si estrinseca con note vegetali e affumicate, incisive ma equilibrate, grazie al supporto di un malto granuloso, di cereali freschi e del miele. Il finale s’intrattiene abbastanza, riscaldato dall’alcol e delicatamente inacidito dal lievito. Una buona luppolizzazione sposta il corto retrolfatto su un amarorognolo secco.

Saint John’s Bier La Birra Artigianale Dark Strong Ale, brown ale di colore tonaca di frate con sfumature rossicce e dall’aspetto opaco (g.a. 7,5%). La carbonazione è quasi piana; la schiuma ocra che si forma, ricca, sottile, cremosa, duratura e aderente. L’olfatto ostenta una buona complessità, con sentori di gradevole finezza: dal malto al caramello, dal lievito al torbato, dal cacao alla carruba, dalla liquirizia alla caramella mou. Il corpo tende decisamente al leggero, in una consistenza acquosa. Gli elementi avvertiti al naso si ripetono fedelmente al palato, con l’aggiunta di note tostate, caffè, cioccolato al latte; mentre un’incisiva punta acida si leva pian piano per sfociare in un finale eccessivamente secco, ai limiti della ruvidezza. Deliziose impressioni di whisky infervorano la lunga persistenza retrolfattiva.

Saint John’s Bier La Birra Artigianale Tripel, abbazia tripel di colore dorato e dall’aspetto velato (g.a. 7,5%). Con una media effervescenza, la schiuma bianca sbocca abbondante, sottile, cremosa, tenace e aderente. Malto e caramella mou, lievito e pane dolce, banana e albicocca, fiori e frutta secca, affumicature e sciroppo di zucchero, lupplo agrumato e chiodi di garofano, suggerimenti fenolici e balsamici, allestiscono un bouquet olfattivo di elevata intensità e finezza attraente. Il corpo medio ha una consistenza alquanto acquosa e parimenti appiccicosa. Il gusto, all’imbocco leggermente sbilanciato su note dolci e fruttate, si riprende pian piano con una venatura amara che si tira dietro, alla fine della lunga corsa, una buona acidità rinfrescante. Intanto, l’etanolo svolge magistralmente il suo compito, apportando ovvero calore e verve. Il finale dura appena il tempo per incoraggiare la timida speziatura del luppolo. Morbide suggestioni alcoliche e fruttate sono preposte al persistente retrolfatto di commiato.

[NdR: nella foto la nuova linea “LA” Birra Artigianale di Saint John’s Beer.]

Antonio Mennella

Antonio Mennella

Nato il primo gennaio 1943 a Lauro (AV) e residente a Livorno. Laureato in giurisprudenza, è stato Direttore Tributario delle Dogane di Fortezza (BZ), Livorno, Pisa, Prato. PUBBLICAZIONI Confessioni di un figlio dell'uomo - romanzo - 1975; San Valentino - poemetto classico - 1975; Gea - romanzo - 1980; Il fratello del ministro - commedia - 1980; Don Fabrizio Gerbino - dramma - 1980; Umane inquetudini - poesie classiche e moderne - 1982; Gigi il Testone - romanzo per ragazzi - 1982; Il figlioccio - commedia - 1982; Memoriale di uno psicopatico sessuale - romanzo per adulti - 1983; La famiglia Limone, commedia - 1983; Gli anemoni di primavera - dramma - 1983; Giocatore d’azzardo - commedia - 1984; Fiordaliso - dramma - 1984; Dizionario di ortografia e pronunzia della lingua italiana - 1989; L'Italia oggi - pronunzia corretta dei Comuni italiani e nomi dei loro abitanti - 2012; Manuale di ortografia e pronunzia della lingua italiana - in due volumi - 2014; I termini tecnico-scientifici derivati da nomi propri - 2014; I nomi comuni derivati da nomi propri - 2015. BIRRA La birra, 2010; Guida alla birra, 2011; Conoscere la birra, 2013; Il mondo della birra, 2016; La birra nel mondo, Volume I, A-B - 2016; La birra nel mondo, Volume II, C-K -2018; La birra nel mondo, Volume III, L-Q - 2019; La birra nel mondo, Volume IV, R-T - 2020; La birra nel mondo, Volume V, U-Z - uscita prevista per la fine del 2020. Ha collaborato a lungo con le riviste Degusta e Industrie delle Bevande sull'origine e la produzione della birra nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.