Birraio dell’Anno 2020: i candidati al premio

Sono usciti i 20 finalisti al premio Birraio dell’Anno 2020, il premio al miglior artigiano della birra in Italia che ritorna, come di consueto, a gennaio 2021.

Purtroppo sarà un’edizione limitata, a questo giro a causa del covid non verrà attribuito il premio al birraio emergente e non ci saranno neppure i tre giorni di festival che facevano da contorno alla premiazione. Un peccato perché, come ho scritto altre volte, è uno tra gli eventi di birra migliori che offre l’inverno.

Ma concentriamoci sui 20 finalisti, tutti gran bei nomi con alcuni ritorni che mi fanno molto piacere. Dopo due anni di assenza, infatti, la rosa di quest’anno comprende Lorenzo Guarino del birrificio Rurale, uno tra i miei preferiti. Poi Nicola Perra del Barley, tra i migliori birrai che abbiamo in circolazione, così come Brewfist.

Tra i birrifici toscani si conferma la Brasseria della Fonte di Samuele Cesaroni, unico rappresentante della regione, come l’anno scorso. Senza far nomi – ché questa non è la sede per parlare di chi non c’è – di tanto in tanto mi piacerebbe vedere anche qualche altro nome toscano tra i finalisti, se non sul podio.

Dunque abbiamo detto niente cerimonia dal vivo, né festival, né premiazione con Kuaska. Praticamente sarà un ritorno alle origini perché nelle prime edizioni di Birraio dell’Anno il vincitore e veniva proclamato e festeggiato solo attraverso il web. Perciò sarà un po’ come tornare ai vecchi tempi.

Mi fa piacere vedere tra i magnifici 20 anche Birra dell’Eremo che sta lavorando benissimo. Quest’estate sono andata a trovarli in azienda e ho assaggiato ottime cose, è un grande un grande birrificio. Stesso piacere anche per Operbacco, ho avuto il piacere di visitare anche loro nei mesi estivi e sono rimasta impressionata dal lavoro meraviglioso che stanno facendo con la cantina.

Una rosa fatta a modo, come come si suol dire, non c’è niente da obiettare. Le assenze, sì ci sono, sì le ho notate, ma ogni volta si tratta di scegliere 20 nomi e qualcuno supervalido che rimane fuori purtroppo c’è sempre.

Grosso dispiacere invece per il festival che non si farà. Ormai era diventata una tradizione non solo per assaggiare il meglio che offre il nostro mercato ma soprattutto per la socialità che anima il mondo della birra artigianale. Speriamo che questo virus maledetto passi presto e che l’anno prossimo ritorni tutto com’era.

I canditati a Birraio dell’Anno 2020

  • Agostino Arioli – Birrificio Italiano, Limido Comasco (CO);
  • Fabio Brocca – Birrificio Lambrate, Milano;
  • Samuele Cesaroni – Brasseria della Fonte, Pienza (SI);
  • Enrico Ciani – Birra dell’Eremo, Assisi (PG);
  • Luigi D’Amelio – Extraomnes, Marnate (VA);
  • Pietro Di Pilato – Brewfist, Codogno (LO);
  • Giovanni Faenza – Ritual Lab, Formello (RM);
  • Pietro Fontana – Birra del Carrobiolo, Monza (MB);
  • Conor Gallagher Deeks – Hilltop, Bassano Romano (VT);
  • Lorenzo Guarino – Rurale, Desio (MB);
  • Luciano Landolfi – Eastside, Latina;
  • Emanuele Longo – Birrificio Lariano, Dolzago (LC);
  • Gino Perissutti – Foglie d’Erba, Forni di Sopra (UD);
  • Nicola Perra – Barley, Maracalagonis (CA);
  • Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani – MC77, Serrapetrona (MC);
  • Marco Raffaeli – Mukkeller, Porto Sant’Elpidio (FM);
  • Luigi Recchiuti – Opperbacco, Notaresco (TE);
  • Mauro Salaorni – Birra Mastino, San Martino Buon Albergo (VR);
  • Marco Valeriani – Alder, Seregno (MB);
  • Josif Vezzoli – Birra Elvo, Graglia (BI).

Cos’è Birraio dell’Anno?

Birraio dell’Anno è il premio di Fermento Birra blog & magazine al miglior artigiano della birra in Italia e ogni anno viene attribuito da un gruppo di esperti scelti da Fermento. Dopo una serie di di votazioni e scremature e alla fine viene scelto il Birraio dell’Anno e fatta la classifica dei primi 20. Non è un concorso, non si premiano le singole birre, ma è un riconoscimento al lavoro del birraio nell’anno appena trascorso.

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 scrivo di birra su questo blog e ne gestisco le varie emanazioni social. Sono docente e giudice in concorsi birrari da un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.