Le novità di Beer&Food Attraction edizione 2020

Si ricomincia a parlare di BeerAttraction, o meglio di Beer&Food Attraction 2020 , la mega fiera dedicata alla birra che si svolge ogni anno in febbraio a Rimini.

La prima e più evidente novità del prossimo anno è l’unione del settore brassicolo alla parte food che negli utimi anni animava sempre il padiglione accanto a quello delle birre, da qui l’aggiornamento del nome.

BeerAttraction è una fiera di settore enorme, oltre 32.000 visitatori nella scorsa edizione. In ambito birrario vi si trova di tutto: dalle novità più fresche alle aziende più consolidate e conosciute.

Io ci vado fin da quando si chiamava Pianeta Birra per assaggiare ciò che non conosco o che è irreperibile dalle mie parti; a mio avviso, un giro tra gli stand è il modo migliore per acquisire una panoramica attuale del settore. In tanti anni di frequentazione più o meno assidua ho visto novità, che lì per lì sembravano “strane e improbabili”, diventare in aziende meravigliose e ho visto anche tante meteore durare una stagione o poco più.

Il premio Birra dell’Anno

Mukkeller Birrificio dell’Anno 2019

Come di consueto, all’interno di Beer& Food Attraction si svolge il premio Birra dell’Anno, il principale e più importante concorso brassicolo in Italia (da non confondere con Birraio dell’Anno, mi raccomando).

Birra dell’Anno è il concorso di Unionbirrai, l’associazione di categoria dei piccoli birrifici nazionali, e premia le migliori birre artigianali italiane. Le birre in gara sono divise in categorie che costituiscono agglomerati di stili birrari e su cui si basano i punteggi della competizione.

L’ultima edizione ha visto partecipare 1.994 birre artigianali, suddivise in 41 categorie, prodotte da 327 birrifici artigianali italiani e giudicate da una giuria composta da 102 membri da tutto il mondo.

L’edizione 2020 sarà la 15° del concorso Birra dell’Anno; l’appuntamento per il pubblico è al sabato pomeriggio alla Fiera di Rimini quando verranno svelate le migliori birre d’Italia. È il momento migliore per fare una panoramica della scena artigianale italiana e individuare gli astri nascenti nell’affollata costellazione dei piccoli birrifici indipendenti.

Dai risulti ottenuti nel medagliere, si elegge infine il miglior produttore che potrà fregiarsi del titolo Birrificio dell’Anno.

BB Tech Expo e International Horeca Meeting

Dati edizione 2019 di Beer&Food Attraction e BBTech Expo

Accanto a Beer&Food Attraction ci saranno ancora: BB Tech Expo, fiera dedicata alla parte tecnologica dell’industria della birra: impianti, packaging e in generale le tecnologie del beverage; e la nona edizione di International Horeca Meeting (IHM) il grande evento che riunisce tutti gli operatori della filiera Horeca, ovvero il settore alberghiero e della ristorazione: dai produttori ai distributori, fino ai luoghi di consumo. Ma non facciamoci distrarre, le birre rimangono al centro del discorso, con il 66% dell’esposizione dedicata a loro.

Dunque iniziamo a segnare le date di Beer&Food Attraction 2020: 15-18 febbraio alla Fiera di Rimini. Poi arriveranno anche le schede in calendario e le specifiche di Birra dell’Anno; oggi faccio solo una intro scalda-motori.

Share
Avatar

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.