La RAI condannata a risarcire Unionbirrai per danno d’immagine alla birra artigianale

Risarcimento di 3.000 euro più le spese processuali. È questo il risultato della causa intentata da Unionbirrai dopo la messa in onda di una puntata della fiction su RAI 1 Tutto può succedere nella quale si assiste a una scena piuttosto barbina nei confronti della nostra bevanda preferita.

L’episodio risale a poco più di due anni fa, l’avevo raccontato anche qui sul sito, sottolineando la gratuità di quella scena che vede due attori commentare la birra artigianale

utilizzando termini come “schifo”, “queste birre non valgono quello che costano”, spingendosi fino al paragone con le birre industriali: “prima aveva tutte birre normali, quelle che si trovano, poi si è buttato sulle birre artigianali, vatti a fidare”.

Unionbirrai si era mobilitata all’istante per chiedere conto dei danni, con un comunicato stampa piuttosto duro e conseguente azione legale. Dopo due anni, finalmente il Giudice di Pace ha dato ragione all’Associazione dei produttori indipendenti. La cifra del risarcimento di per sé è modesta però costituisce un precedente di rilievo:

Il Giudice ha riconosciuto che la conversazione andata in onda era diffamatoria dell’onore e della reputazione di Unionbirrai e della birra artigianale in generale – commenta Vittorio Ferraris, direttore dell’Associazione – Non è la prima volta che ci arrivano attacchi di questo genere, ma questa sentenza costituisce per noi un precedente significativo, molto più importante del risarcimento, che è assolutamente simbolico”.

Unionbirrai destinerà questi soldi alla promozione della birra artigianale italiana.

La scena incriminata:

Fonte: comunicato stampa UB del 25 giugno 2019

Share
Avatar

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori de La Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo blog. Sono docente e giudice in concorsi birrari da un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

4 commenti su “La RAI condannata a risarcire Unionbirrai per danno d’immagine alla birra artigianale

  • Avatar
    26/06/2019 at 21:54
    Permalink

    Senza polemica credetemi, sono un amante delle birre artigianali.. La trovo veramente senza senso.. ma cosa c’entra la Rai? Ė una fiction ragazzi. Se in un film trasmesso dalla rai, qualcuno dice :”il caffè solubile mi fa schifo”, la nescafė dovrebbe chiedere i danni?

    Rispondi
    • Avatar
      27/06/2019 at 8:32
      Permalink

      Guarda sono abbastanza d’accordo con te. Tuttavia qui non si sono limitati a dire “schifo” – non ci sarebbe nulla di male, lo so – ma c’è tutto un accanimento più generale che pare apparecchiato apposta. L’associazione di categoria a tutela dei piccoli produttori, secondo me, si deve muovere in circostanze di questo genere e UB ha fatto bene a farlo. E poi si tratta di un risarcimento simbolico.
      Per tornare all’esempio del caffè, è come se avessero detto che “il caffè artigianale fa schifo”, “questi caffè non valgono quello che costano”, “prima aveva tutti caffè normali, poi si è buttato sugli artigianali”… La Nescafè si fregherebbe le mani.

      Rispondi
  • Avatar
    25/06/2019 at 20:57
    Permalink

    Giusto cosí: l’ignoranza va punita.

    Rispondi

Rispondi a Maurizio Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.