Glossario degli stili della birra

Il glossario della birra completo.

Ale – Birre che risaltano per il sapore fruttato dovuto alla fermentazione a temperature moderatamente elevate.

Alt – Questo termine, che in tedesco significa “antico”, viene associato a una tipologia di ale di colore ramato e sapore pulito, caratteristica di Dusseldorf.

Barley wine – Termine inglese utilizzato per designare una ale molto forte, servita solitamente a temperatura ambiente.

Berliner Weisse – Birra di grano a bassa gradazione, prodotta a Berlino. E’ ideale da degustare durante la stagione estiva; va servita a 7-10°C, con sciroppo di lampone.

Bière de Garde – Tipo di birra prodotto in Francia, in particolare nel nordovest. Appartiene alla famiglia delle ale. Si serve a temperatura di cantina (tra i 10 e i 13°C).

Birra Bianca – Nome generico della birra di grano. Viene servita fredda, come bevanda da dessert.

Birra Scura – Termine utilizzato prevalentemente per le birre scure di Monaco di Baviera. In Italia si indicano col termine “scure” tutte le birre il cui colore va dall’ambrato carico al nero.

Bitter – Ale secca di tipo britannico, servita spesso alla spina nei pub. Va bevuta a circa 12-13°C.

Bock – Forte lager, ottima per riscaldarsi a fine inverno. Di colore vario, si serve a non meno di 9°C, in un boccale di ceramica.

Brown Ale – In Gran Bretagna ne esistono due tipi, che differiscono per il grado di dolcezza. Entrambi si sposano bene con dolci e noci.

Cream Ale – Ale a bassa gradazione, dolciastra e dorata, fabbricata negli Usa. Si serve tra i 7 e i 10°C.

Doppelbock – Bock “doppia”. Tipo di lager eccezionalmente forte, associato alla Baviera. Ha un sapore molto ricco. Si serve a 10°C.

Export – In Germania questo termine definisce una lager più secca di quella di Monaco, meno luppolata di una pilsner e comunque più forte di entrambe. Ottima con insalate, pesce e pollo. Si serve a 8-9°C.

Faro – Versione più dolce della belga lambic. Bevanda ristoratrice da metà pomeriggio o prima serata. Si serve a temperatura di cantina.

Framboise o Frambozen – Lambic di lamponi. Adatta per le occasioni eleganti, si serve leggermente fredda, in un bicchiere tipo flute.

Gueuze – Si tratta di un lambic aromatizzato. Spumeggiante, vinosa e penetrante. Nel suo paese, il Belgio, si serve a temperatura di cantina.

Imperial (o Russian) Stout – Stout dal gusto ricco, molto forte, dal sentore di ribes bruciato. Da degustare come bicchiere della staffa. Si serve a temperatura ambiente.

India Pale Ale – Pale ale di tipo super-premium, molto fruttata e luppolata. Ale fatta essenzialmente per le truppe inglesi di stanza in India (più alcolica ed amara). Si serve a 13°C.

Kolsch – Ale dorata, delicata, secca e leggermente fruttata, prodotta nei dintorni di Colonia. Ottima come aperitivo e digestivo. Si serve tra gli 8 ed i 9°C.

Lager – In alcuni paesi il termine lager si riferisce alle birre più comuni. In generale, qualunque birra a fermentazione bassa è una lager.

Lambic – Birra Belga a fermentazione spontanea. Si serve preferibilmente a temperatura di cantina.

Light Ale – Indica, in generale, una bitter ale scura a bassa gradazione, anche se non si tratta affatto di una birra ipocalorica.

Mainbock – Birra bock prodotta per celebrare la primavera. Di solito è chiara e di qualità super-premium.

Marzen – Lager ad alto contenuto di malto, a gradazione medio-alta e di colore pieno. E’ legata alla fine di settembre e all’Oktoberfest.

Mild – Termine inglese per una ale poco luppolata, generalmente a bass agradazione e spesos scura. Si serve normalmente alla spina, nei pub, a tempertaura di cantina.

Munchener – I birrai di Monaco di Baviera producevano tradizionalmente lager scure, dal sapore speziato e caffeinato. Attualmente la città produce anche una vasta gamma di lager chiare.

Old Ale – In Gran Bretagana una ale scura a gradazione media, che si consuma d’inverno.

Pale Ale – Ale di colore ambrato e sapore fruttato tipica dell’Inghilterra. Si serve a 13°C.

Pilsner, Pilsener o Pils – Classica lager chiara super-pemium, dal bouquet fiorito e fragrante, sapore delicato e finitura luppolata elegante. Tale denominazione viene attribuita a qualsiasi lager chiara e secca o di media gradazione.

Porter – Birra scura, quasi nera, secca e fruttata, a fermentazione alta, tipica di Londra. Si serve a 13° C.

Premium – Termine che identifica le birre di qualità superiore alla media. Si chiamano super-premium quando raggiungono l’eccellenza.

Saison – Ale estiva di gradazione media, altamente rinfrescante e vagamente acida (Belgio). A volte stagionata con spezie ed erba.

Scotch Ale – Ale scozzese, molto maltosa, Si serve a 13°C, dopo il pranzo. In altri paesi questa denominazione identifica birre robuste.

Stout – Birra a fermentazione alta e quasi nera. La stout inglese è spesso dolce.

Trappista – Ale forte, fruttata, con sedimento, preparata dai monaci trappisti in Belgio e nei Paesi Bassi. Si serve a temperatura ambiente.

Vienna – Lager dolciastra, in cui si avverte il sentore del malto. Ha colore rosso ambrato. Era prodotta originariamente a Vienna.

Weizenbier – Come weissbier e wisse, è un termine tedesco utilizzato per le birre di grano chiare.

Share
Redazione Pinta Medicea

Redazione Pinta Medicea

Redazione de La pinta Medicea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.