Birrificio Croce di Malto

Tratto da La birra nel mondo, Volume II, di Antonio Mennella-Meligrana Editore

Microbirrificio Croce di Malto, a Trecate in provincia di Novara, aperto nel 2008 da Alessio Selvaggio (homebrewer), insieme a Erika Ferrazzi (la moglie), Stefano e Massimo Leoni (titolari del locale La Frottola di Vigevano) e Federico Casari. Dopo un anno, al Mondial de la Bière di Strasburgo, con la Triplexxx, i neobirrai si aggiudicarono la medaglia di platino.

La produzione, di 1500 ettolitri annui, è solo di fermentazione alta. Il birrificio non dispone di un locale di mescita. Le birre vengono vendute, alla spina e in bottiglia, a Vigevano nel punto La Frottola; ma hanno anche una buona distribuzione nazionale.

Alessio e Federico

Le birre

Croce di Malto Hauria, kölsch di colore giallo dorato (g.a. 4,8%). La spuma è fine, densa e persistente. All’olfatto, tra delicati sentori di agrumi esala un acre profumo erbaceo. Il corpo si snoda rotondo ma leggero. Il sapore è segnato dall’amaro del luppolo. A fine corsa, compare una blanda nota acida e astringente. Il retrolfatto, di buona persistenza, regala suggestioni di luppolo secche e vivaci.

Croce di Malto Acerbus, extra special bitter ale di colore rosso cupo (g.a. 5,6%). Presenta sia l’olfatto che il palato dominati dall’erbaceo. Il finale, secco e astringente, prelude a un retrolfatto finemente amaro nella sua discreta persistenza.

Croce di Malto Magnus, belgian strong dark ale di colore tonaca di frate (g.a. 7,1%). La forte effervescenza determina una spuma sottile, tenace e aderente. L’intensità olfattiva è abbastanza elevata, con un complesso di fini profumi che spaziano dal miele di castagno alla carruba e alla liquirizia, allietati da un sottofondo di malto dolce. Nel corpo di notevole struttura, il gusto inizia con la dolcezza del caramello e chiude la corsa con un elegante amarore di luppolo. Anche il retrolfatto appare segnato dalla delicatezza del rampicante.

Croce di Malto Triplexxx, spiced ale di colore oro antico (g.a. 7,8%). Il Triplexxx è in riferimento ai tre tipi di cereali utilizzati (orzo, avena e frumento), alle tre varietà di luppolo e alle tre spezie. La schiuma bianca, a grana minuta e cremosa, ostenta buona durata. L’olfatto si libera con grati profumi di spezie (in particolare, il pepe), seguiti a ruota da un elegante fruttato. Il corpo medio, scorrevole, frizzante, asseconda un gusto mielato che si secca nel finale. Il retrolfatto, nella sua lunga persistenza, eroga sensazioni di agrumi e frutta gialla avvolte in un dolce, caldo, alone alcolico.

Croce di Malto Triticum, hefe weizen di colore giallo paglierino (g.a. 4,9%). All’aroma fruttato con blandi sentori di affumicatura tiene dietro, in un corpo di pregevole tessitura, l’effervescente gusto dolce di malto che si fa piuttosto pungente e secco verso il finale. Il retrolfatto appare di buona persistenza.

Croce di Malto Umbrà, ottima interpretazione della witbier belga (g.a. 3,7%). È fresca, frizzante, dal gusto un po’ acido e con un po’ di frutta che lascia nel retrolfatto dissetanti suggestioni di amarore e asprezza.

Croce di Malto Piedi Neri, imperial stout di colore nero intenso (g.a. 8,7%); con utilizzo di avena, castagne del Novarese e riso Venere. La schiuma nocciola, ricca e cremosa, ostenta tenacia e aderenza. La complessità dell’olfatto eroga intensi profumi di cereali, orzo tostato, caffè, liquirizia, con un lontano richiamo di cuoio. Il corpo, tra medio e pieno, alimenta un gusto piuttosto ruvido, improntato all’amarore del caffè e delle tostature. L’acidità del caffè segna il lungo finale, che prelude a un retrolfatto amaro in cui le suggestioni di caffè e tostature si alternano a quelle di liquirizia con un accenno al terroso.

La Piedi Neri

Birre Stagionali

Croce di Malto Platinum, abbazia tripel di colore giallo ambrato (g.a. 8%). Nata per celebrare le festività natalizie e intitolata alla medaglia di platino ottenuta a Strasburgo, è disponibile tra dicembre e gennaio. All’olfatto, i soavi profumi fruttati si alternano con quelli acuti delle spezie. Nel corpo di pregevole tessitura, l’equilibrio gustativo risulta perfetto, con l’amarore del luppolo che contrasta efficacemente una dolcezza mielosa. Dal lungo retrolfatto si levano deliziose sensazioni di agrumi.

Croce di Malto Temporis, saison primaverile (g.a. 6,8%). Ha colore giallo intenso, aroma fruttato e di luppolo, corpo di buona struttura, morbido e delicato sapore asciutto, retrolfatto abbastanza equilibrato e persistente.

Il birrificio

Collaborazioni

Croce di Malto Due Mondi, doppelbock di colore ebano con riflessi ramati (g.a. 7,6%); in collaborazione col Birrificio Italiano. Presenta una spuma compatta, tenace; olfatto ricco e intenso, con sentori di caramello e di luppolo in buon equilibrio; corpo di pregevole tessitura; gusto morbido, quasi cremoso, di notevole consistenza, bilanciato da un tocco amaro nel finale.

Croce di Malto/Amiata Helles Diablo, helles di colore giallo ambrato dai riflessi verdi (g.a. 5,2%); in collaborazione col birrificio Amiata. Utilizza peperoncini peruviani, cingalesi e laziali. Ha l’olfatto intenso di sentori fruttati con lieve speziatura, corpo sostenuto, sapore di malto caldo e rotondo con livello di amaro abbastanza basso, lunga persistenza retrolfattiva.

 

[D. d. R. Le foto sono prese da sito e social del produttore.]

Share
Antonio Mennella

Antonio Mennella

Nato il primo gennaio 1943 a Lauro (AV) e residente a Livorno. Laureato in giurisprudenza, è stato Direttore Tributario delle Dogane di Fortezza (BZ), Livorno, Pisa, Prato. PUBBLICAZIONI Confessioni di un figlio dell'uomo - romanzo - 1975; San Valentino - poemetto classico - 1975; Gea - romanzo - 1980; Il fratello del ministro - commedia - 1980; Don Fabrizio Gerbino - dramma - 1980; Umane inquetudini - poesie classiche e moderne - 1982; Gigi il Testone - romanzo per ragazzi - 1982; Il figlioccio - commedia - 1982; Memoriale di uno psicopatico sessuale - romanzo per adulti - 1983; La famiglia Limone, commedia - 1983; Gli anemoni di primavera - dramma - 1983; Giocatore d’azzardo - commedia - 1984; Fiordaliso - dramma - 1984; Dizionario di ortografia e pronunzia della lingua italiana - 1989; L'Italia oggi - pronunzia corretta dei Comuni italiani e nomi dei loro abitanti - 2012; Manuale di ortografia e pronunzia della lingua italiana - in due volumi - 2014; I termini tecnico-scientifici derivati da nomi propri - 2014; I nomi comuni derivati da nomi propri - 2015. BIRRA La birra, 2010; Guida alla birra, 2011; Conoscere la birra, 2013; Il mondo della birra, 2016; La birra nel mondo, Volume I, A-B - 2016; La birra nel mondo, Volume II, C-K -2018; La birra nel mondo, Volume III, L-Q - 2019; La birra nel mondo, Volume IV, R-Z - di prossima uscita. Ha collaborato a lungo con le riviste Degusta e Industrie delle Bevande sull'origine e la produzione della birra nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.