8 birrifici della Toscana vincono a Birra dell’Anno 2019

Come l’anno acorso anche quest’anno sono 8 i birrifici della Toscana che si sono aggiudicati un piazzamento nella classifica di Birra dell’Anno 2019.

Durante la 14° edizione del concorso birrario promosso da Unionbirrai e ospitato nell’ambito della fiera di settore BeerAttraction a Rimini, sono stati assegnati premi e menzioni speciali alle migliori tra le 1994 birre partecipanti alla gara, provenienti da 327 produttori italiani. La giuria internazionale, formata da 102 membri di cui ho avuto il privilegio di far parte ancora una volta.

I birrifici della Toscana, sia quelli storici che le realtà più recenti, si sono aggiudicati ben 12 di questi riconoscimenti. Vediamo nel dettaglio quali birre toscane sono entrate nel medagliere di Birra dell’Anno 2019.

Birra Brùton

Il birrificio Brùton di San Cassiano di Moriano (LU) ha vinto l’oro nella cat.4 delle birre in stile English golden ale/English pale ale, grazie all’ottima Brùton dio Brùton.

Birra Badalà

Un premio al Badalà di Montemurlo (PO): bronzo nella cat.14 delle White IPA/American Wheat per la W.IPA.

Birra del Forte

Per quanto riguarda il Birrificio del Forte di Pietrasanta (LU), ci sono state 4 premi: Argento per la Fior di Noppolo nella cat.11 delle birre in stile APA; Argento per La Mancina, premiata nella cat.27 comprendente le birre chiare di ispirazione belga; Argento nella cat.36 delle birre al miele per la Cintura d’Orione; e ancora un argento per la Il Tralcio, che ha trionfato nella cat.40 delle Red Italian Grape Ale.

Piccolo Birrificio Clandestino

Il Piccolo Birrificio Clandestino di Livorno si è aggiudicato un bronzo nella cat.8 dedicata alle birre di ispirazione inglese, con la Santa Giulia. Poi un argento per la birra Gatta Nera, cat.15 delle Red IPA, Brown IPA, Black IPA.

Birrificio La Petrognola

Il Birrificio La Petrognola di Piazza al Serchio (LU) ha conquistato un oro con la birra nella cat.35 Blanche/Witbier, Montefiore.

Birrificio La Stecciaia

Il Birrificio La Stecciaia di Rapolano Terme (SI) ha ha preso il bronzo nella cat.16 comprendente gli stili: Speciality IPA; Rye IPA, Belgian IPA, AIPA e APA fermentate a bassa, con la birra Rye IPA.

Birrificio Mostodolce

Birrificio Mostodolce di Prato ha vinto l’argento nella cat.35 delle birre alle castagne con la B626.
Credo valga la pena porre l’attenzione anche sulla menzione d’onore ottenuta nella cat.1 delle German e Bohemian Pilsner, una categoria difficilissima e affollata, in cui la “storica” Pepita del Mostodolce si è piazzata al 4 posto, superata solo da Hammer, Lariano e Otus.

Birrificio Apuano

Il Birrificio Apuano di Massa (MS) ha vinto l’oro nella cat.39 delle White Italian Grape Ale con la birra Ninkasi.

Tutta la classifica di BDA2019.

Share
Avatar

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.