Throw Away IPA, la birra fatta con gli scarti dei cornflakes Kellogg’s

L’idea è del birrificio inglese Seven Bro7hers che ha messo in piedi una collaborazione con Kellogg’s UK & Ireland per trasformare in birra artigianale i Kellogg’s Corn Flakes “venuti male”.

Così nasce la Throw Away IPA, prodotta con il 30% di “ugly cereal”, i fiocchi di mais scartati perché considerati troppo grandi, piccoli oppure troppo cotti per finire nelle confezioni di cereali Kellogg’s.

Non manca la parte di beneficenza: per ogni birra acquistata Seven Bro7hers donerà 10 p. a FareShare, associazione che si occupa di distribuzione di cibo ai bisognosi.

Come nasce l’idea?

Seven Bro7hers si trova a Salford, nell’area di Manchester e qui nasce l’idea dopo una collaborazione con il pub Brewdog locale in occasione della Manchester Beer Week 2018, in cui hanno prodotto a quattro mani la Corn-Shake, neipa fatta proprio con i corn flake Kellogg’s.

Questa cosa non è passata inosservata alla Kellogg’s che subito dopo li ha chiamati (spaventandoli un attimo, perché quando una multinazionale chiama un piccolo produttore molto spesso non è un bel momento) per proporre una collaborazione in cui venissero utilizzati i loro “ugly cereal”, quelli troppo brutti per finire in vendita.

 

 

 

Share

Pinta Medicea

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.