Josif Vezzoli di Birra Elvo Birraio dell’Anno 2017: le foto di tutti i finalisti

Arrivo un po’ tardi, ma voglio lasciare anche qui una traccia del Birraio dell’Anno 2017 che si è svolto domenica 21 gennaio 2018 a Firenze. Come sempre cerimonia di premiazione suggestiva, condotta da Kuaska, che ha visto sul palco dell’Obi Hall 20 tra i migliori birrai italiani più 5 emergenti che Lorenzo ha intervistato ad uno ad uno chiedendogli dell’anno birrario appena trascorso. Facendo un sunto stringatissimo, direi che la parola d’ordine, nella quasi totalità delle interviste, è stata “botte” e tutti i suoi derivati. Fermentazioni in cantina, spumantizzazioni, invecchiamenti nel legno, uso dei mosti d’uva più disparati, hanno caratterizzato l’anno appena trascorso. E oggi troviamo sul mercato una quantità di prodotti pazzeschi come, per esempio, la linea “ibrida” Klanbarrique del Birrificio Italiano, dove birra e vino giocano su punti d’incontro inediti e intriganti. Poi tante Italian Grape Ale spettacolari, tipo la ultima BB5 di Barley e chicche inedite, come la birra frutto della prestigiosa collaborazione tra Cantillon e Extraomnes. Tra le birre di Schigi mi sono rifatta più volte della sua Haven una stout molto gradevole.

Ma torniamo al premio, quest’anno all’insegna delle birre di tradizione tedesca che caratterizzano la produzione del Birraio dell’Anno Josif Vezzoli e del suo birrificio Elvo che vanno ad arricchire il prestigioso palmares con il nono nome.

Palmares di Birraio dell’Anno

  • Nicola Perra (Birra Barley, Birraio dell’Anno 2009);
  • Valter Loverier (Loverbeer, Birraio dell’Anno 2010);
  • Gino Perissutti (Foglie D’Erba, Birraio dell’Anno 2011);
  • Riccardo Franzosi (Montegioco, Birraio dell’Anno 2012);
  • Luigi D’Amelio (Extraomnes, Birraio dell’Anno 2013);
  • Simone Dal Cortivo (Birrone, Birraio dell’Anno 2014);
  • Fabio Brocca (Lambrate, Birraio dell’Anno 2015);
  • Marco Valeriani (Hammer, Birraio dell’Anno 2016);
  • Josif Vezzoli (Elvo, Birraio dell’Anno 2017).

Un primo posto che mi ha stupita in positivo perché mi aspettavo altri risultati più scontati dal punto di vista delle tendenze del momento. Un grande piacere per me è stato vedere nella cinquina finalista Alessio Selvaggio di Croce di Malto e Mauro Salaorni di birra Mastino. Nel giro di assaggi durante il festival ho gradito tantissimo la sua nuova Teodorico che da Imperial Stout è diventata Baltic Porter, sulla scia della caratterizzazione a bassa fermentazione della produzione di Birra Mastino. Ottima, per nulla impegnativa nonostante i suoi 9% alcolici, anche se è più “easy drinking” la Monaco, una keller perfetta, da bere a litri. Molti assaggi sono stati “riassaggi”, visto che erano presenti i birrifici che bevo e apprezzo di solito, come Vetra, Extraomnes, Barley, Yblon, Ritual Lab, Montegioco… Dunque ho cercato di assaggiare birre di birrifici che ho meno l’occasione di incontrare, come quelle di Mastino appunto, la serie Klanbarrique di Agostino Arioli, le birre di Croce di Malto e Birra Perugia che a Firenze sono piuttosto rare da trovare.

La classifica la prendo da Fermento Birra che organizza questo festival da 9 anni, riuscendo a farlo diventare una manifestazione di rilevanza nazionale, capace di attirare appassionati da tutta Italia. I miei complienti vanno allo staff veramente in gamba. Di seguito le foto di ciascuno dei magnifici 20 finalisti, per dare una faccia a birraio e birrificio.

Classifica Birraio dell’Anno 2017 e foto

Josif Vezzoli birrificio Birra Elvo, Graglia (BI);
Marco Valeriani birrificio Hammer, Villa D’Adda (BG);
Luigi D’Amelio birrificio Extraomnes, Marnate (VA);
Mauro Salaorni birrificio Birra Mastino, San Martino Buon Albergo (VR);
Alessio Selvaggio birrificio Croce di Malto, Trecate (NO);
Agostino Arioli Birrificio Italiano, Limido Comasco (CO);
Emanuele Longo Birrificio Lariano, Dolzago (LC);
Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani, birrificio MC77 di Serrapetrona (MC);
Alessio Gatti birrificio Canediguerra, Alessandria
10° Valter Loverier birrificio Loverbeer, Marentino (TO)
11° Conor Gallagher Deeks birrificio Hilltop, Bassano Romano (VT);
12° Pietro Di Pilato birrificio Brewfist, Codogno (LO);
13° Nicola Perra birrificio Barley, Maracalagonis (CA);
14° Luana Meola e Luca Maestrini birrificio Birra Perugia, Perugia;
15° Gino Perissutti birrificio Foglie d’Erba, Forni di Sopra (UD);
16° Marco Ruffa birrificio CR/AK, Campodarsego (PD);
17° Luciano Landolfi birrificio Eastside, Latina;
18° Riccardo e Davide Franzosi Birrificio Montegioco, Montegioco (AL);
19° Lorenzo Guarino Birrificio Rurale, Desio (MB);
20° Andrea Dell’Olmo birrificio Vento Forte, Bracciano (RM).

Le foto dei birrai durante la premiazione

La cerimonia condotta da Kuaska.

1° BIRRAIO DELL’ANNO 2017: Josif Vezzoli,  Birra Elvo
2° Marco Valeriani, birrificio Hammer
3° Luigi D’Amelio, Extraomnes
4° Mauro Salaorni, Birra Mastino
5° Alessio Selvaggio, birrificio Croce di Malto
6° Agostino Arioli, Birrificio Italiano
7° Emanuele Longo, Birrificio Lariano
8° Matteo Pomposini e Cecilia Scisciani, birrificio MC77
9° Alessio Gatti, birrificio Canediguerra
10° Valter Loverier, Loverbeer
11° Conor Gallagher Deeks, birrificio Hilltop
12° Pietro Di Pilato, Brewfist
13° Nicola Perra, birraio del birrificio Barley
14° Luana Meola e Luca Maestrini, Birra Perugia
15° Gino Perissutti birraio di Foglie d’Erba
16° Marco Ruffa, birraio del birrificio CR/AK
17° Luciano Landolfi, birraio del birrificio Eastside
18° Davide Franzosi fratello di Riccardo Franzosi, birraio del Birrificio Montegioco
19° Lorenzo Guarino, birraio del Birrificio Rurale
20° Andrea Dell’Olmo, birraio del birrificio Vento Forte

Classifica Birraio Emergente 2017

Giovanni Faenza di Ritual Lab, Formello (RM);
Stefano Simonelli del birrificio Vetra, Caronno Pertusella (VA);
Riccardo Di Profio del birrificio Rebel’s, Roma;
Marco Gianino del birrificio Yblon di Ragusa;
Samuele Cesaroni della Brasseria della Fonte di Pienza (SI).

Una nota personale. Per me è stato un grande piacere ritrovare nella rosa dei cinque finalisti il bravissimo Samuele Cesaroni, l’unico birraio toscano presente in tutta la manifestazione.

Il video della premiazione di Mondobirra

La diretta della premiazione che ho preso dalla pagina Facebook di Mondobirra.

E adesso? C’è Birra dell’Anno!

Archiviato Birraio dell’Anno il prossimo evento nazionale importante è a Rimini dal 17 al 20 febbraio 2018 con la 13° Edizione di Birra dell’Anno, il concorsostorico nazionale di UnionBirrai che premia le migliori birre artigianali italiane, suddivise in categorie, e assegna il titolo di Birrificio dell’Anno. Birra dell’Anno viene fatto all’interno del festival di settore all’interno diBeerAttraction. Se sei confuso tra Birraio dell’Anno e Birra dell’Anno, ti consiglio di leggere questo post dove si spiega la differenza tra i due concorsi.

Share

Pinta Medicea

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.