Italia: cresce il numero di birrifici artigianali e calano le importazioni di birra

In Italia il numero di birrifici artigianali è cresciuto del 535% tra il 2008 e il 2017, rivela un rapporto della Coldiretti, basato su dati dell’ISTAT. Il numero di birrifici sul suolo nazionale è passato dai 113 di dieci anni fa ai 718 dell’anno scorso, e la maggior parte di queste aziende è stata avviata da giovani imprenditori under 35.
In Italia le regioni con più birrifici artigianali sono la Lombardia con 245 aziende, seguita da Veneto (134), Piemonte (127), Toscana (112) ed Emilia-Romagna (111).

Sempre secondo Coldiretti, accanto all’espansione della birra artigianale nazionale, si è verificato un crollo delle importazioni di birre inglesi e tedesche nel nostro mercato, con numeri in negativo piuttosto alti, rispettivamente del 79% e del 31%.

Trend negativo, per fortuna in una sola direzione: infatti la presenza di birra italiana conferma una crescita del 3% nei pub della Gran Bretagna.
Quindi meno importazione e più esportazione. Lo scenario sembra idilliaco, ad eccezione del consumo medio degli italiani che è ancora molto basso, intorno ai 31,5 litri pro capite all’anno, in fondo alla scala dei consumi europei di birra.

 

Share

Pinta Medicea

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.