Birra dell’Anno 2017 i vincitori

Sabato 18 Febbraio 2017 c’è stata la premiazione della XII° Edizione di Birra dell’Anno, il concorso dedicato alle birre e ai birrifici artigianali italiani, ideato e organizzato da Unionbirrai.

La giuria di Birra dell’Anno 2017

Quest’anno i numeri di BdA hanno superato le edizioni precedenti: 1367 birre iscritte provenienti da 279 birrifici italiani, suddivise in 29 categorie. A giudicarle 72 giurati internazionali di cui ancora una volta ho avuto l’onore e il piacere di far parte. I 36 giurati stranieri di altissimo livello provenivano da ben 17 nazioni: 5 olandesi, 4 belgi, 4 spagnoli, 4 americani, 3 canadesi, 2 britannici, 2 messicani, 2 brasiliani, 2 ceki e uno da Svezia, Islanda, Francia, Bulgaria, Germania e Croazia.

Dopo il consueto briefing di orientamento dei giurati il mercoledì sera, giovedì e venerdì ci sono state le sessioni di degustazione. Quest’anno è  stata dedicata particolare cura ai feedback per i birrai (ci hanno chiesto di scrivere le schede in stampatello).

La premiazione sabato pomeriggio all’interno di BeerAttraction. Lorenzo Dabove Kuaska è stato l’animatore della cerimonia, ospitata negli spazi di Rimini Fiera in cui, oltre a venir elette le migliori birre artigianali italiane, è stato proclamato anche il Birrificio dell’Anno 2017, riconoscimento determinato dalla sommatoria dei punteggi ottenuti nel concorso che quest’anno è andato al birrificio Baladin.

E le birre Toscane?

Quest’anno abbiamo ottenuto 6 premi: (1 oro, 3 argento, 2 bronzo).  L’oro se l’è aggiudicato Raimondo Melis del Birrificio Calibro 22 con la birra Buco Nero, nella categoria delle Speciality IPA.

I complimenti di Pinta Medicea ai vincitori: Calibro 22, San Girolamo, Piccolo Birrificio Clandestino, La Petrognola, Birrificio del Forte, La Diana. Di seguito la classifica di ciascuna delle 29 categorie, con evidenziate in rosso le toscane.

Il medagliere di Birra dell’Anno 2017

Cat. 1 – Chiare, bassa fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione tedesca e ceca.
1291 di Mastino
Bugatina del Birrificio Artigianale Leder
Luppolina di Birra Eretica

Cat. 2 – Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico di ispirazione angloamericana
Dea di Eternal City Brewing
Millemosche di Birrificio Mazapegul
Curva Mare di Birrificio Mazapegul

Cat. 3 – Chiare e ambrate, fermentazione ibrida, basso grado alcolico
Elk di Birrificio 61cento
Epslon di Staubrau
Kolsch del Birrificio Benaco 70

Cat. 4 – Ambrate e scure, bassa fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione tedesca
Winter Zeit di Birrificio Valrendena
Pozzo 9 di Birrificio 4Mori
Schwarz di Birrificio Elvo

Cat. 5 – Bassa fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione tedesca
J and B di Statale9
Doppel Bock di Birra Elvo
Siriviela di Birra di Meni

Cat. 6 – Alta fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione anglosassone
Bronzo di Rocca dei Conti
Nociva di Birrificio Bionoc’
Palmares di Birrificio dei Castelli

Cat. 7 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso/medio grado alcolico, luppolate, di ispirazione anglosassone (IPA)
Cianquantanodi di P3 Brewing
Devil di B-Four Beer
Albarossa del Birrificio Valcavallina

Cat. 8 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, basso grado alcolico, luppolate, di ispirazione americana (American Pale Ale)
Hop Series – HS14 di Cr/AK
Hopfelia di Birrificio Foglie d’Erba
Valstagna di 77 Biscuits Brewing Co

Cat. 9 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, medio grado alcolico, luppolate, di ispirazione americana (American IPA)
Orifiamma di Birrificio Porta Bruciata
Wave Runner di Hammer
Hop Series HS15 di Cr/AK

Cat. 10 – Chiare e ambrate, alta fermentazione, alto grado alcolico, luppolate, di ispirazione angloamericana
Freewheelin’ di Foglie d’Erba
Damnatio Memoriae di Birrificio del Castelli
Alley Hop di Birra Bellazzi

Cat. 11 – Specialty IPA
Buco Nero di Birrificio Calibro22
Rye Charles di Vecchia Orsa
Hopsfall di Birra Ebers

Cat. 12 – Strong Ale di ispirazione angloamericana
Millican Extra del Birrificio Mezzopasso
Guadagnata del Birrificio 26 Nero
Colonial di Batzen Brau

Cat. 13 – Scure, alta fermentazione, basso grado alcolico, d’ispirazione angloamericana
Koi di Birrificio 61cento
Corva Nera di Mukkeller
Sassaia di San Girolamo

Cat. 14 – Scure, alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana
Hop’N’Hell di No Tomorrow Craft Beer
Nera di Birrificio 24 Baroni
Turkanara di P3 Brewing Company

Cat. 15 – Alta fermentazione, alto grado alcolico di ispirazione angloamericana (Barley Wine)
Lune di Birrificio Baladin
Fortezza Nuova con Piccolo Birrificio Clandestino
Xyauyu di Birrificio Baladin

Cat. 16 – Birre con frumento maltato, di ispirazione tedesca
B.I. Weizen di Birrificio Italiano
Extra-Charlotte di Biren
Charlotte di Biren

Cat. 17 – Blanche / Witbier
Fiordalisa del Birrificio Manerba
Bianca del Birrificio Petrognola
Blanche di Anbra Anonima Brasseria Aquilana

Cat. 18 – Chiare, alta fermentazione, basso grado alcolico, di ispirazione belga
Nazionale del Birrificio Baladin
Posto ex aequo– Trupija di A’ Magara
– Arvalia di Eternal City Brewing

Cat. 19 – Saison
Staisereno di Railroad Brewing Company
Iana del Birrificio Bellazzi
Belle Saison del Birrificio dell’Aspide

Cat. 20 – Chiare, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
Nirvana del Birrificio dell’Aspide
Rocca del Birrificio Manerba
Mancina del Birrificio del Forte

Cat. 21 – Scure, alta fermentazione, alto grado alcolico, di ispirazione belga
Primatia del Birrifico Birranova
Dottor Balanzone del Birrificio The Brave
Moresca del Birrificio Rubiu

Cat. 22– Spezie, caffè e cereali, alta e bassa fermentazione
Yellow Summer Ale di Renton
Piccarda del Birrificio La Diana
D’Dog Imperial Stout di Birra Losa

Cat. 23 – Affumicate, alta e bassa fermentazione
Winternest di Lucky Brews
70% del Birrificio Abusivo
Bronco Bruno di Birra Vezzetti Club 23

Cat. 24 – Affinate in legno, alta e bassa fermentazione
Xyauyu Barrel di Birrificio Baladin
Barley Wine del Birrificio Gjulia
Old Hand di Birrificio Batzen

Cat. 25 – Birre alla frutta, alta e bassa fermentazione
Scires BRQ 13/14 di Birrificio Italiano
Cactus Pear del Birrificio Lariano
Magic Key di Birrificio Birranova

Cat. 26 – Birre alla castagna, alta e bassa fermentazione
La Brusata’ di Birrificio Aleghe
Comboiota del Birrificio Gastaldia
Castaepura del Birrificio Oldo

Cat. 27 – Birre Acide
Impombera 2016 di Birrificio Bionoc’
Gose Bone di Birrificio Irpino
Isterica di Fabbrica di Birra Perugia

Cat. 28 – Birre al Miele
Sybarys de La Tresca
Castana del Birrificio Oltrepò
Nardons de La Birra di Meni

Cat. 29 – Italian Grape Ale
Brut Ira del Birrificio La Fenice
Sciatò Margot del Birrificio Un Terzo
Sabine di Biren

A breve i ringraziamenti e le consuete riflessioni post-concorso e post-festival.

Share

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb