Birrificio Lord Chambray

bda16_078Un birrificio artigianale italiano a Malta

Non riesco a pensare a un posto più suggestivo di Malta. Perciò per me è stato un grande piacere, durante lo scorso Beer Attraction, conoscere il primo, e per adesso l’unico birrificio artigianale maltese: Lord Chambray Brewery.
È attivo dal luglio 2014 e ci lavora un gruppo di giovani ragazzi italiani che hanno scelto di realizzare il loro sogno birrario non solo all’estero, ma anche… in mezzo al Mediterraneo! L’impianto di produzione, infatti, si trova sull’isola di Gozo, nell’arcipelago delle Calipsee, 4km a nord di Malta, e brassa 900hl di birra all’anno.

A Rimini ho incontrato Valentina e Samuele, ma le birre Lord Chambray conoscono anche la mano del birraio Andrea Bertola, già noto nel mondo artigianale italiano per aver lavorato, per esempio, al birrificio Pausa Caffè e al Troll.

bda16_076Le birre Lord Chambray

Sul sito web leggo che le birre Lord Chambray sono molto popolari in loco, e si possono trovare in più di cento punti vendita nell’arcipelago. Valentina mi ha spiegato che il birrificio è dotato di un alto livello tecnologico, per esempio in produzione fanno uso dell’acqua di Gozo “revitalizzata” con una tecnica chiamata “Grander” che consiste restituirle la memoria originale, una sorta di ritorno allo stato di acqua sorgiva. Oppure il macchinario per imbottigliare che un giornale locale ha definito “la Ferrari delle imbottigliatrici”.

Per adesso escono con 4 etichette, già pluripremiate in svariati concorsi europei, ma ce ne sono altre due in cantiere.
I nomi che hanno scelto per le birre si rifanno alle località più amene dell’arcipelago. Anche il nome del birrificio deriva dall’antica fortezza Fort Chambray, fatta costruire dal governatore dell’isola nel XVIII secolo e di cui porta il nome. Ma vediamo le birre nel dettaglio:

lord-chambray-birra2Blue Lagoon (blanche, 5% vol., 19 IBU) prende il nome e anche il colore, dalla baia di Comino nell’omonima isoletta situata tra Malta e Gozo. La birra ha un cappello di schiuma bianco e compatto, a naso sentori di buccia d’arancia e coriandolo. È una birra fresca e dissetante anche grazie alla componente di frumento. Contiene fiocchi di avena che le danno morbidezza nel corpo. Inoltre è piuttosto velata anche per via dei lieviti in sospensione che le conferiscono il tipico colore lattiginoso.
Consigliano di abbinarla a frutti di mare, piatti di pasta, bruschette, formaggio fresco, insalate condite con aceto, patate fritte e pollo preparato con ricette leggere.

Golden Bay (blond ale, 5,2% vol., 20 IBU) che si chiama così grazie all’omonima una spiaggia maltese. È la birra di punta del Lord Chambrey, e quella più beverina. Ha un colore dorato scuro e schiuma bianca e abbondante. Blond ale in stile americano, con un aroma di malto dolce e note di caramello che in bocca si evolvono fino a diventare biscottate. A naso ritroviamo anche i sentori citrici e floreali che bilanciano la dolcezza delle altre componenti sensoriali.
Gli abbinamenti consigliati sono carni alla griglia (würstel, salmone e pollo), antipasti di verdure, insalate, pasta e ravioli, formaggi freschi o a media maturazione.

lord-chambray-birraSan Blas (English IPA, 5,7% vol., 45 IBU) deve il suo nome a una piccola spiaggia di Gozo dove si trova una sabbia ambrata, proprio del colore di questa birra. Alla vista ha un cappello di schiuma candida, fine e persistente. Questa English IPA viene brassata con un blend di luppoli studiato per tirare fuori un aroma, più intenso e accattivante, di pompelmo e fiori di arancia. L’aggiunta di luppolo extra durante la maturazione le concede un finale asciutto e moderatamente amaro.
Ci si abbinano bene piatti più impegnativi: carni rosse, arrosti, agnello alla griglia, piatti ricchi e speziati come i cibi etnici, affettati e formaggi maturi.

Fungus Rock (dry stout 5,5% vol., 37 IBU) prende il nome da uno scoglio a forma di finestra nel mare (blue window) nell’arcipelago Isole Calipsee. Ho gradito molto questa dry stout cremosa, dai suggestivi sentori tostati, con luppoli in dry hopping che le regalano un aroma erbaceo e la collocano vicino alle IPA.
Si accompagna a formaggi saporiti e stagionati, (per esempio il blue, roquefort, Camembert), carni rosse, stufati, aragoste, cibo speziato e naturalmente le ostriche.

Lord Chambray Brewery - Google MapsLord Chambray Brewery
Gozo – Malta (EU)
Sito web: www.lordchambray.com.mt
Facebook: www.facebook.com/Lord-Chambray-510186035781704

Share

Pinta Medicea

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb