Birra Collesi e il primo spot di birre artigianali alla tv nazionale

Questo è il primo spot di un birrificio artigianale italiano che a breve verrà trasmesso su una tv nazionale. Si tratta del birrificio marchigiano Tenute Collesi che attualmente ha una produzione di circa 10.000 ettolitri all’anno.

Il claim recita: “Birra Collesi. SensazionAle e mi ricorda il periodo in cui tantissimi nomi di birra contenevano il suffisso ale, perché altrimenti sembrava di non bere artigianale. Oggi questo trend è per lo più passato, noto spesso che sempre meno birrai scelgono di farne uso.

Ma perché questo spot è interessante? Lo è sopratutto per il target prescelto e il genere di messaggio che cerca di veicolare, lontano dagli stilemi del mondo artigianale a cui siamo abituati noi appassionati. Si tratta di uno spot (rivolto a una fascia di pubblico non giovanissimo) che cerca di far passare l’idea di lusso patinato associato al consumo di birra artigianale. Forse per scardinare l’opinione fin troppo diffusa birra= bevanda del volgo, e ben sintetizzata dalla frase: “frittatona di cipolle, familiare di Peroni gelata, tifo indiavolato e rutto libero”. Comunque sia, nella presentazione dell’azienda si legge: “il video instaura un parallelo con il mondo della moda e del lusso, raccontando le birre Collesi come capolavori dell’eleganza italiana“.

Dunque si cerca di raggiungere un mercato fatto di persone più attente all’esteriorità, che cercano esperienze esclusive, dove la birra artigianale diventa uno status simbol al pari di un gadget alla moda. Nello spot non viene menzionato il carattere agricolo del birrificio, l’autoproduzione di malti e luppoli, né le caratteristiche particolarmente felici dell’acqua usata per brassare, quella delle sorgenti del Monte Nerone, a quanto pare una fra le migliori in Europa per la produzione di birra.

È un taglio lontano anni luce da quello solitamente rivolto agli amanti delle artigianali, come infatti possiamo vedere negli spot televisivi americani, visto che da noi ancora non ci sono termini di paragone. Per esempio, nella pubblicità di Samuel Adams Boston Lager i temi principali sono la qualità della birra e la socialità che da sempre accompagna la nostra bevanda preferita.

Un messaggio che emana calore e vita sociale. E sempre su birra buona e comunitàour beers are made to bring people together – si basa anche lo spot di Missouri Craft Beer:

E così via, in tutti gli spot che ho visionato su YouTube, compresa l’ormai “famosa” pubblicità della Budweiser contro le artigianali.

Non so se l’approccio “chic” di Tenute Collesi farà tendenza in Italia, però in futuro sarà interessante vedere come i microbirrifici si porranno nei confronti del marketing di massa.
Infine, come fa notare Cronache di Birra, questa notizia prima di tutto ci fa capire anche quanto il “nostro movimento” stia crescendo velocemente.

Share

Pinta Medicea

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb