UnionBirrai: in arrivo uno sportello d’informazione

unionbirraiRiporto il comunicato stampa di UnionBirrai riguardante il dibattito Chi produce la mia birra? che si è svolto lo scorso 13 settembre nell’ambito di Fermentazioni 2014, in cui si sono affrontati i temi delle BeerFirm e delle nuove norme sulle etichette. Proprio su questo tema, il prossimo appuntamento sarà in occasione di Eurhop Beer Festival, dove Unionbirrai organizzarà un corso specifico sulla etichettatura della birra. Ricordiamo che Eurhop Beer Festival si terrà a Roma dal 3 al 5 ottobre 2014,  presso il Salone delle Fontane all’EUR.

Inoltre, Unionbirrai ha annunciato un’importante novità in arrivo per i propri soci: l’instituzione di uno sportello informazioni ed help desk “per orientarsi nella stesura delle etichette e corsi di formazione per gli operatori professionali”.

Comunicato stampa di UB

UNIONBIRRAI APRE UNO SPORTELLO INFORMAZIONI SULL’ ETICHETTATURA.
AL VIA ANCHE CORSI DI FORMAZIONE SULLO STESSO ARGOMENTO.
“Bisogna fare chiarezza sui rischi e gli errori più frequenti”, così Monetti di UB in previsione dell’applicazione del Regolamento Comunitario 1169/2001.

Roma, 15 settembre 2014 – Uno sportello per orientarsi nella stesura delle etichette e corsi di formazione per gli operatori professionali. L’arrivo del Regolamento Comunitario 1169/2001, che a dicembre introdurrà nuove norme sulle informazioni alimentari obbligatorie e volontarie per l’etichettatura dei prodotti agroalimentari, spinge UNIONBIRRAI (www.unionbirrai.it) a rivedere, implementandolo, il servizio di supporto ai soci birrai e a tutti coloro che, producendo birra, hanno bisogno di comprendere pro e contro del testo unico che combina prassi e leggi di ciascun Paese UE.

L’annuncio è stato fatto durante il seminario dal titolo “Chi produce la mia birra?” che si è tenuto sabato durante il Festival di birra artigianale Fermentazioni conclusosi ieri e che ha visto la partecipazione di numerosi operatori del settore oltre che di parti interessate come il CNA Alimentare, il FARE (Food and Agriculture Requirements) e varia stampa.

“L’obiettivo – spiega Simone Monetti, Dir. Generale di UB – è fare chiarezza sui rischi e gli errori più frequenti nell’etichettatura della birra artigianale”. In particolare è stata ribadita la non obbligatorietà dell’indicazione della sede di produzione dell’alimento, mentre sarà sufficiente riportare la ragione sociale e l’indirizzo dell’operatore responsabile del prodotto, decisione questa in totale controtendenza a quanto previsto sino a oggi. Il nuovo precetto normativo desta perplessità soprattutto in relazione a quel fenomeno beerfirm, già oggetto della ricerca ALTIS 2013 commissionata da UB, che vede l’esternalizzazione del processo produttivo. Nel caso di specie verrebbe dato risalto al solo marchio distributore della birra, con conseguente relativa responsabilità finale nei confronti del consumatore.

L’istituzione di uno sportello d’informazione che funzioni anche da help-desk all’interno dell’associazione nazionale UB è solo questione di settimane, giusto il tempo di dare seguito agli incontri in agenda, primo su tutti quello del 3 ottobre nella capitale che vedrà Unionbirrai organizzare un corso specifico sulla etichettatura della birra all’interno di EURHOP BEER FESTIVAL che si terrà in quei giorni (3-5 ottobre) presso il Salone delle Fontane all’EUR.

Per ulteriori informazioni vedere il sito UB: www.unionbirrai.it

Share

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb