MOA Birra: un nuovo birrificio artigianale a Firenze

Arrivo un po’ tardi, lo so, ma voglio presentare anche qui, sul sito della Pinta Medicea, questa nuova realtà birraria fiorentina, che sta iniziando col piede giusto e può già vantare una bella presenza in alcuni tra i migliori beer shop della zona. MOA Birra nasce dall’idea di due homebrewer fiorentini di lungo corso: Riccardo (uno dei soci fondatori della Pinta Medicea) e Andrea che, dopo anni passati a fare la birra in casa e a perfezionarne le ricette, hanno deciso di fare il “grande salto” nella produzione professionale. È così che è nato il MOA, My Own Ale, che fa le birre “con gusto, di gusto e col cuore”.

Per adesso hanno ben quattro birre in produzione che prendono il nome dai gradi plato che le caratterizzano:

12 Plato è una APA (American Pale Ale)chiara, fruttata e molto beverina. Gradevole e dissetante, con un amaro ben bilanciato, questa birra è ottima da bere da sola oppure da abbinare a piatti semplici: formaggi, salumi, carni bianche…
16 Palto è una IPA (Indian Pale Ale), di colore ambrato scarico, con luppoli inglesi che ne esaltano il bouquet con profumi floreali. Il corpo rotondo, con un amaro ben bilanciato ed i 6,5% gradi la rendono adatta nell’abbinamento con piatti anche elaborati.
– 14 Plato è in stile stout irlandese, arricchita con cacao. Una chocolate stout, molto scura, fatta con otto tipi di malto diversi, avena, luppoli e cacao amaro. A naso presenta note di caffè, cacao, caramello. L’ho provata giusto ieri sera abbinata a una torta al cioccolato: ci stava benissimo!
11 Plato ancora siamo in attesa della prima produzione, ma si tratta di una Blanche “da manuale”; quindi una birra di grano, aromatizzata con buccia d’arancia e coriandolo.

Il MOA sta organizzando degustazioni in giro per la città per farsi conoscere. Di seguito il comunicato stampa con l’elenco dei posti dove potete già trovare le birre di Rik!

Chi siamo
Andrea e Riccardo, due homebrewers fiorentini che hanno fatto il salto, come altri, trasformando la passione in attività, dopo anni di ricerca, sperimentazioni e ricette. Corsi, concorsi, consigli e confronti, e sempre tanta voglia di fare e dare il massimo.

La nostra missione
MOA nasce dalla condivisione di più passioni: per la birra artigianale certamente ma anche per il tradizionale piacere di offrire agli amici qualcosa di speciale fatto in casa, e per la smania di sperimentare, entrare in nuovi mondi gustativi.

Il nostro brand
MOA, My Own Ale, perché è la nostra birra, fatta da noi esattamente come l’avremmo scelta per noi e per gli amici più cari: con gusto, di gusto, col cuore.

Le nostre birre
Come solo le migliori birre artigianali, la birra MOA non è pastorizzata, e rifermenta in bottiglia. Questo esalta il sapore dei suoi ingredienti, scelti e bilanciati con cura. Non è mai uguale a sé stessa, ma sempre in crescita, sempre in divenire, mai banale o scontata. Solo chi ha passione per la qualità, solo chi sa aspettare per avere il meglio, (quanto di meglio siamo stati in grado di offrire), può comprendere a pieno la bellezza di questo “gioco” di sapori.

È a loro che dedichiamo le nostre birre.
La nostra linea MOA è composta da quattro ricette della tradizione, ispirate a stili diversi rivisitati dai nostri mastri birrai Andrea e Rik, che ci iniziano con una bionda beverina, ci viziano con una rossa corposa. Per dicembre ci delizieranno con una nera stout, per poi sorprenderci con una bianca speziata per il nuovo anno.
Il nome delle nostre birre riprende i loro gradi plato, che misurano il grado zuccherino contenuto nel mosto, responsabile poi del loro grado alcolico.

Dove ci potete trovare
Hanno scelto le nostre birre appena nate:

  • Circolo Aurora in V.le Vasco Pratolini a Firenze
  • Bio Bistrot in via Pacini a Firenze
  • Enoteca Bonatti in via Gioberti a Firenze
  • Il Rosso e Il Nero in via Montalese a Santomato di Pistoia
  • Lunardi in via di Lucciano a Quarrata,
  • Punto Birra in Corso Amendola 15 a Pistoia

Contatti
www.moabirra.it
www.facebook.com/MOABirra

Share

Francesca

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. Tra le varie certificazioni ho anche quella di UBT. Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb