La giornata a Pianeta Birra 2010

Da qualche giorno sono online sul nostro album web di Picasa, le foto della giornata che abbiamo trascorso a Pianeta Birra, Beverage & Co. 2010.

Inoltre Francesco (fcrox) ha fatto un bellissimo video riassuntivo della visita a Pianeta Birra dove, nel corso della giornata, ha intervistato alcuni birrai che erano presenti alla manifestazione, come i ragazzi del Bruton, Almod’22, ecc.

I video delle  interviste usciranno qui sul nostro sito nei prossimi giorni. Per adesso è diponibile online soltanto il video della prima intervista che Francesco ha fatto a Jurjy Ferri, il mastro birraio del birrificio Almond’22 di Pescara, secondo me uno dei migliori birrifici artigianali che ci sono in Italia.

A Pianeta Birra abbiamo partecipato alla degustazione organizzata da Unionbirrai sul tema: “Birre artigianali italiane e salumi tipici italiani”, un tentativo abbastanza riuscito di abbinare birre artigianali prodotte dai microbirrifici italiani con salumi affettati tipici del territorio. Nel corso di questa degustazione che è stata guidata da Giovanni Campari, birraio del Birrificio del Ducato di Parma, abbiamo degustato quattro birre abbinate ad altrettanti salumi.

Tra le quattro opzioni ho preferito e ho considerato particolarmente azzeccata la birra TriplIPA del birrificio artigianale abruzzese Opperbacco che è stata abbinata al lardo di Colonnata. È una birra artigianale fatta con 6 tipi di luppolo diversi, che lascia in bocca un sapore amaro molto gradevole e che spero di ritrovare a qualche degustazione futura. Il nome TriplIPA deriva dall’unione dei nomi degli stili a cui questa birra si ispira: lo stile triple, da cui riprende malti e lievito, e lo stile IPA da cui invece riprende la luppolatura generosa. Come trovo scritto sul sito del birrificio: “il risultato è una birra bionda, beverina, amara (56 IBU), che gioca con le mille sfumature dei luppoli impiegati”. Buona.

Invece l’abbinamento che ho gradito di meno tra i quattro proposti è stato quello tra la birra Krampus del Birrificio del Ducato, una birra di Natale ma questa volta in versione acida tipo un Lambic, abbinata al salame Felino. L’acidità della birra ha soffocato tutta la complessità e ricchezza degli aromi (spezie, frutta) tipica delle birre di Natale. Anche l’abbinamento col salame Felino, a mio avviso, era completamente stonato.

Dopo la degustazione la giornata è proseguita tra le visite a buona parte degli stand presenti. Ho gradito particolarmente le birre del birrificio Bi-DU di Olgiate Comasco (CO): la Confine, tipo Porter, la Rodersch, chiara e agrumata e la ArtigianAle , ambrata con sentori erbacei. La sosta più lunga è stata allo stand del Birrificio Italiano dove ho scelto di degustare solo bassa fermentazione: le sempre fantastiche Bibok e Tipopils.

Dovendo riassumente l’esperienza Pianeta Birra 2010 con una frase: tante birre ottime, ma nessuna novità esclatante.

Link

Birrificio del Ducato: birrificiodelducato.it
Opperbacco: www.opperbacco.it
UnionBirrai: www.unionbirrai.com
Birrificio Italiano: www.birrificio.it e blog www.bi-blog.it (fatto io, nda!)

Share

Francesca

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. Tra le varie certificazioni ho anche quella di UBT. Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb