Home / Articoli / La Birroteca di Greve in Chianti
ArticoliLocali

La Birroteca di Greve in Chianti

Un momento dell'inaugurazione della nuova Birroteca di Greve
Un momento dell’inaugurazione della nuova Birroteca di Greve

La nuova Birroteca a Greve in Chianti è un locale dedicato alla birra artigianale e di qualità che vanta una carta delle birre fenomenale, con più di 200 etichette in catalogo. Anche se ha appena aperto, si sta già delineando come locale cult della birra artigianale. A Firenze non c’è nulla di analogo come offerta, e varietà. Ma andiamo per ordine.

La Birroteca è un posto davvero accogliente, collocato nella piazza nuova di Greve e gestito da Michela e Piso, appassionati ed esperti di birre di qualità che hanno fatto l’ottimo lavoro di selezione delle etichette in catalogo.

Ieri pomeriggio noi della Pinta Medicea abbiamo partecipato con estremo piacere all’inaugurazione della Birroteca di Greve, approfittando della ricca varietà di etichette offerta dal locale per improvvisare un tour di degustazione inter nos e assaggiare diverse birre che non conoscevamo e di cui la carta del locale è ricca.

Di cosa parliamo

La degustazione

Un momento dell'inaugurazione della nuova Birroteca di Greve
Il Piso in momento dell’inaugurazione della nuova Birroteca di Greve

La prima scelta è caduta sulla bottiglia ovale della Ruby Red Ale del birrificio inglese St. Peter’s, 4,5% gradevolmente amara a cui abbiamo dato un voto 7,5. Poi siamo passati a degustare una fantastica Cream Stout sempre del birrificio St. Peter’s, di 6,5%, birra meravigliosa che ci ha lasciato entusiati a cui abbiamo assegnato un bel 9 tondo e unanime.

La terza birra che abbiamo scelto è stata una stout scozzese Dark Island del birrificio artigianale The Orkney Brewery, delle isole Orcadi. Molto buona. Voto: 7,5.

Abbiamo proseguito la degustazione attaccando una bottiglia di Stout belga Tournay Noire della Brasserie de Cazeau. Una birra piuttosto alcolica, 7,6%, fatta con quattro tipi di malti e due di luppoli. Molto forte e profumata, a cui abbiamo dato un 8.

La scelta successiva è caduta su una bottiglia di Ale belga alla prugna del birrificio Brasserie d’Ecaussinnes: la Penneffoise di ben 8%, acidula con una schiuma compatta e pannosa. Su questa birra i pareri sono stati contrastanti e non abbiamo espresso un voto unanime (personalmente non mi è piaciuta, ma alcuni di noi erano entusiati, ndr)!

Infine abbiamo concluso la degustazione con una birra artigianale toscana che conosciamo bene: La 9 del birrificio L’Olmaia di Chianciano (SI). Ottima come sempre!

I link

Biglietto di Pinta Medicea in ciotola con orzo maltato

Pinta Medicea

La Redazione di Pinta Medicea. Birra artigianale, birra di qualità, birra italiana e cultura birraria. Network di eventi e comunicazione birraria.

2 pensieri riguardo “La Birroteca di Greve in Chianti

  • Desidero sapere se producete birra conto terzi, in questo caso sarei interessato.
    saluti Giovanni tel 348 3148300

I commenti sono chiusi.