Bere Birra a Barcellona di Francesco Rossano

La Cervesera Artesana è un pub birreria dallo stile classico. Siamo in calle Sant Agustin, nelle vicinanze dell’Avenidamappa-serveseria diagonal, nel quartiere di Gracia, una delle zone turistiche più amate e frequentate di Barcellona.
Nel locale fanno bella mostra di se grandi fermentatori, barili e bottiglie di birra di ogni genere e forma.
La produzione standard è di cinque tipologie di cerveze, tutte ad alta fermentazione, ne abbiamo potuto però assaggiare solo due.
All’appello non erano disponibili, al momento della nostra visita, due stagionali, ovvero due ales battezzate “Honey Ale” e “Bronze Ale”. Sono descritte la prima come dal colore ambrato e dalla schiuma cremosa. L’OG indicato a listino, testimonianza della serietà del mastro birraio, è di 1050, per una gradazione di 5,5% alc; il malto utilizzato è di tipo Maris Otter, Pale e Crystal, il luppolo è usato intero. Per ottenere l’amaro è stata scelta la varietà galena e per l’aroma northen brewer e cascade, a tutto questo si aggiunge miele selvatico. Il corpo è leggero, il sapore ricorderebbe il pompelmo, spezie, miele, frutti di bosco e fiori.La bronze ale, analogo OG e alcol, è più scura e caratterizzata da sapori che ricordano frutti di bosco e pompelmo.
Purtroppo non abbiamo potuto sentire la Ipa, in quanto esaurita. La sigla sta per “Iberian Pale Ale”. Si tratta dunque di una versione locale della classica inglese, non troppo amara, alcol a 5%. Ambrata, è prodotta con malti Maris Otter, Pale, Crystal e Choccolate, tutti provenienti dal regno unito. La qualità di luppolo non è specificata.
La prima birra che abbiamo potuto provare si chiama I.S. La sigla sta per Iberian Stouoval_logot. Un nome che non tradisce lo stile di riferimento. Ricorda molto la Guinness, anche se ha dei toni maggiormente tostati. La schiuma è persistente, cremosa, ma il finale in bocca non è memorabile. I malti usati, tutti inglesi, sono Maris Otter, Pale, Crystal, Chocolate e Black. I luppoli invece Galena, Northern Brewer e Cascade. Voto 6,5.
La seconda birra è invece davvero singolare.
Si tratta infatti di una cerveza aromatizzata con i funghi. Purtroppo per quanto riguarda gli ingredienti, trattandosi di una ricetta nuova, non sono stati resi noti. Il colore è ambrato, ma torbato. La schiuma, non è persistente. Quello che la contraddistingue è il sapore di funghi freschi. Il risultato è inusuale per i gusti italiani, da provare. Voto 6,5.
Dunque siamo decisamente poco sopra la sufficienza, almeno per le birre che abbiamo degustato.
Ottima invece è la varietà disponibile per quelle in bottiglia. Si va da belghe e trappiste a tedesche di ogni genere, sino alla più commerciale duff.

Un dato interessante, soprattutto per quanto offerto dal panorama dell’offerta locale. A Barcellona infatti dominano birre scadenti, anche nei locali e perfino nelle strade dove ad ogni  ora della sera e della mattina troverete ragazzi che per un euro vi propongono lattine di estrella.
Veniamo ai prezzi.
Per un boccale standar si va sui 4 euro e mezzo. In media con i costi delle birrerie artigiane italiane. Per quelle in bottiglia sono un po’ cari, ma la varietà in qualche modo compensa la visita e gli euro spesi.19042009143
In chiusura un avvertimento.
Dopo aver ordinato la vostra cerveza uscite dal locale, altrimenti rischierete di non apprezzarla al meglio. Il motivo è che, anche se come in italia vigono rigide leggi anti fumo, i gestori fanno finta di nulla avvalendosi di un’escamotage giuridico e quindi, come negli anni ottanta, il locale è contraddistinto da una fitta nebbiolina.

Saluti
Francesco Rossano

Share

Francesca Morbidelli

Mi chiamo Francesca Morbidelli, sono tra i fondatori della Pinta Medicea. Dal 2007 gestisco e scrivo di birra artigianale su questo sito. Sono docente e giudice in concorsi birrari da quasi un decennio, e collaboro sia con MoBI che con Unionbirrai. My beer resume (in English). Amministratrice del sito de La Pinta Medicea: francesca [at] pintamedicea.com - Twitter: @pintamedicea e @storiediweb

4 commenti su “Bere Birra a Barcellona di Francesco Rossano

  • 6/05/2009 at 15:27
    Permalink

    Hi, good post. I have been pondering this issue,so thanks for writing. I will probably be subscribing to your posts. Keep up great writing

  • 26/08/2010 at 16:31
    Permalink

    Davvero dura trovare un buon pub a Barcellona che offrisse birre decenti. Un panorama desolante.

  • 14/09/2011 at 22:40
    Permalink

    A mataro’ c’è un’ottima birreria http://www.cervezabelga.com/ secondo me il miglior posto intorno a Barcellona. In città invece non ho ancora trovato una birreria da consigliare…

  • 19/12/2011 at 8:54
    Permalink

    Un grande pub è il 2D2Dspuma (dos dedos de espuma) in Carrer de la Manigua 8, con annesso beershop, http://www.2d2dspuma.com, grande panorama belga, americano e inglese., si trova a metà tra le fermate metro di Maragall e Congrès.
    Oppure El Flabiol, vicino al camp nou, Rambla del brasil 55, piccolo e con orari ridotti ma fornitissimo ed economico,www.cerveceriaelflabiol.com/index.htm

Commenti chiusi.